venerdì 24 febbraio | 15:51
pubblicato il 23/ott/2013 15:54

Generali: entra in 2 nuovi indici internazionali di sostenibilita'

Generali: entra in 2 nuovi indici internazionali di sostenibilita'

(ASCA) - Roma, 23 ott - Generali entra in due nuovi indici internazionali a testimonianza del suo impegno a favore della sostenibilita' ambientale e sociale. Il Gruppo entra nel CPLI, la classifica stilata da CDP (Carbon Disclosure Project) - la prestigiosa organizzazione britannica che rappresenta 772 investitori nel mondo con 87.000 miliardi di dollari di asset gestiti - che include le aziende piu' impegnate su scala globale nel contrastare il loro impatto sul clima. Generali e' stata inclusa anche nel United Nations Global Compact 100, un nuovo indice globale che combina le performance aziendali su tematiche ambientali e sociali e la performance finanziaria. ''La salvaguardia dell'ambiente come bene primario rientra tra i valori guida del Gruppo - afferma Monica Possa, Head of Group HR&Organization - il nostro impegno, codificato nel nostro Codice di Condotta, orienta le scelte in modo da garantire la compatibilita' tra iniziativa economica ed esigenze ambientali''. Generali e' tra le 56 societa' del FTSE Global 500 che hanno ottenuto l'inserimento nell'indice CPLI 2013 grazie ad un punteggio di 'fascia A' attribuito sulla base di specifici parametri associati alla misurazione, verifica e gestione del proprio carbon footprint. Il Gruppo ha partecipato al programma climate change di CDP, che si propone di individuare e divulgare azioni per migliorare l'efficienza, ridurre i costi e valorizzare le opportunita' di business che derivano dalla gestione dell'energia, dalle emissioni di CO2 e dal cambiamento climatico. Le iniziative intraprese dal Gruppo gli hanno valso tale riconoscimento. L'indice United Nations Global Compact 100 - sviluppato e pubblicato da UN Global Compact in collaborazione con la societa' di ricerca Sustainalytics - e' composto da un gruppo rappresentativo di aziende del Global Compact selezionate sulla base della loro adesione ai dieci principi del Global Compact, dell'impegno del top management e della loro redditivita'. Il Gruppo e' presente inoltre in altri importanti indici etici quali FTSE4Good, Stoxx Sustainability Indices, Euronext Vigeo Eurozone 120, Ethibel Sustainability Indices, ECPI Ethical Indices e FTSE ECPI Italia SRI Index Series. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech