sabato 10 dicembre | 10:17
pubblicato il 23/ott/2013 15:54

Generali: entra in 2 nuovi indici internazionali di sostenibilita'

Generali: entra in 2 nuovi indici internazionali di sostenibilita'

(ASCA) - Roma, 23 ott - Generali entra in due nuovi indici internazionali a testimonianza del suo impegno a favore della sostenibilita' ambientale e sociale. Il Gruppo entra nel CPLI, la classifica stilata da CDP (Carbon Disclosure Project) - la prestigiosa organizzazione britannica che rappresenta 772 investitori nel mondo con 87.000 miliardi di dollari di asset gestiti - che include le aziende piu' impegnate su scala globale nel contrastare il loro impatto sul clima. Generali e' stata inclusa anche nel United Nations Global Compact 100, un nuovo indice globale che combina le performance aziendali su tematiche ambientali e sociali e la performance finanziaria. ''La salvaguardia dell'ambiente come bene primario rientra tra i valori guida del Gruppo - afferma Monica Possa, Head of Group HR&Organization - il nostro impegno, codificato nel nostro Codice di Condotta, orienta le scelte in modo da garantire la compatibilita' tra iniziativa economica ed esigenze ambientali''. Generali e' tra le 56 societa' del FTSE Global 500 che hanno ottenuto l'inserimento nell'indice CPLI 2013 grazie ad un punteggio di 'fascia A' attribuito sulla base di specifici parametri associati alla misurazione, verifica e gestione del proprio carbon footprint. Il Gruppo ha partecipato al programma climate change di CDP, che si propone di individuare e divulgare azioni per migliorare l'efficienza, ridurre i costi e valorizzare le opportunita' di business che derivano dalla gestione dell'energia, dalle emissioni di CO2 e dal cambiamento climatico. Le iniziative intraprese dal Gruppo gli hanno valso tale riconoscimento. L'indice United Nations Global Compact 100 - sviluppato e pubblicato da UN Global Compact in collaborazione con la societa' di ricerca Sustainalytics - e' composto da un gruppo rappresentativo di aziende del Global Compact selezionate sulla base della loro adesione ai dieci principi del Global Compact, dell'impegno del top management e della loro redditivita'. Il Gruppo e' presente inoltre in altri importanti indici etici quali FTSE4Good, Stoxx Sustainability Indices, Euronext Vigeo Eurozone 120, Ethibel Sustainability Indices, ECPI Ethical Indices e FTSE ECPI Italia SRI Index Series. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina