venerdì 24 febbraio | 16:21
pubblicato il 03/dic/2013 14:18

Generali: Barclays, riavvia copertura con Overweight, target 19,6 euro

(ASCA) - Roma, 3 dic - Gli analisti di Barclays hanno ripreso la copertura del titolo Generali con raccomandazione Overweight e target price a 19,6 euro.

In uno studio dal titolo ''2014 l'anno del Leone'', che richiama il logo del gruppo assicurativo triestino, vengono rivisti al rialzo gli Eps 2013/2014/2015 che passano rispettivamente da 1,28 a 1,47 euro; da 1,37 a 1,67 euro; da 1,46 a 1,90 euro. Per Generali, gli analisti prevedono ''la piu' rapida crescita del dividendo'' del settore assicurativo europeo.

''La nostra interpretazione e' che, partendo da un valore di base di un payout al 40%, il management rimarrebbe aperto ad aumentare il payout una volta raggiunto l'obiettivo di un indice di solvibilita' del 160%, che ci attendiamo sara' centrato nel 2014'', scrivono gli analisti.

''Al momento incorporiamo un payout del 45% dal 2015, con un tasso medio composto annuo di crescita dei dividendi del 27% al 2017'', sottolinea lo studio.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech