domenica 22 gennaio | 00:53
pubblicato il 17/dic/2013 14:27

Gas: Russo (Tap), decisione Shah Deniz conferma qualita' progetto

Gas: Russo (Tap), decisione Shah Deniz conferma qualita' progetto

(ASCA) - Roma, 17 dic - Con la decisione finale di investimento del consorzio Shah Deniz oggi ''si chiude il cerchio'' dell'intero sistema che portera' alla realizzazione del gasdotto Trans Adriatic Pipeline e si conferma ''la qualita' del piu' grande progetto dell'Europa del Sud''.

L'amministratore delegato di Tap Italia, Giampaolo Russo, commenta cosi' all'Asca la firma avvenuta oggi a Baku per lo sviluppo dei giacimenti azeri nel Mar Caspio che porteranno 6 miliardi di metri cubi l'anno di metano in Turchia e 10 in Europa.

Con la decisione del consorzio che sviluppera' il giacimento di Shah Deniz II, ha sottolineato Russo, ''si chiude il cerchio non solo del progetto Tap ma dell'intera catena di valore. Parliamo di piu' di 50 miliardi di dollari tra sfruttamento del giacimento azero, i segmenti del gasdotto, fino al Tap per far arrivare il gas in Italia. E' una conferma della qualita' progetto emersa dalla valutazione degli aspetti politici, regolatori e complessivi dell'inetro sistema. E' un punto di non ritorno''.

''Teniamo conto - ha ricordato l'ad di Tap Italia - che si tratta dell'unico progetto di queste dimensioni vivo ed in fase di realizzazione nell'Europa del sud che non ne ha altri di questa portata. In tutto il bacino del Mediterraneo non ci sono altri impianti che siano gasdotti e rigassificatori che sono in corso di realizzazione''.

Il primo gas e' previsto in arrivo in Italia alla fine del 2019 e Russo si dice convinto che tutto l'iter autorizzativo in Italia sia completato coerentemente con questo obiettivo: ''Sono fiducioso anche perche' siamo di fronte al ruolo positivo del governo che si e' speso perche' andasse a buon fine. Anche il ministro Bonino, nel sottolineare la valenza del progetto, ha confermato l'impegno del governo a sostenerlo anche nel procedimento autorizzativo in Puglia''.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4