lunedì 16 gennaio | 16:38
pubblicato il 01/set/2014 16:50

Gas, QE: con clima fresco e piovoso si conferma calo consumi ad agosto

(ASCA) - Roma, 1 set 2014 - Il perdurare del clima fresco e piovoso nel mese di agosto e' stato determinante nella conferma del calo dei consumi gas registrato anche nel mese di luglio: rispetto ad agosto 2013 la variazione e' pari al -5%. I consumi nel mese appena concluso, registrati sulla rete Snam, sono stati pari a 3004,2 milioni di metri cubi contro i 3176,8 milioni di metri cubi di dodici mesi fa.

A spingere al ribasso la domanda di gas e' stata la contrazione dei consumi del settore termoelettrico (-28,7%).Il trend registrato in luglio si conferma anche in agosto: da un lato le temperature contenute (-31% i gradi giorno raffrescamento rispetto ad agosto 2013) hanno ridotto i consumi di condizionatori e ventilatori; dall'altro l'elevata piovosita' ha consentito un'ottima produzione idroelettrica.

I prelievi delle reti di distribuzione (usi civili, commerciali e terziario) confermano invece i notevoli aumenti del mese precedente, con un +31,8% che potrebbe indicare una certa ripresa produttiva della piccola industria e del terziario;andamento confermato anche dalla grande industria che registra una netta crescita dei consumi (+13.5%).

A livello cumulato, i primi otto mesi del 2014 vedono i consumi gas complessivi in diminuzione del 12,7% rispetto al 2013, con i prelievi civili e delle centrali a gas in forte diminuzione (rispettivamente -15,3% e -16,5%),mentre la grande industria e' in crescita rispetto allo scorso anno(+1.0%).

Al netto dagli effetti del calendario e delle temperature, secondo le elaborazioni REF-E per QE i consumi di agosto mostrerebbero un aumento del 7,0%. I consumi delle centrali a gas, depurati dall'effetto delle temperature e del calendario,restano in diminuzione, ma riducono nettamente il calo tendenziale (-4,9%)a dimostrazione dell'impatto dell'effetto temperatura e, con entita' minore,l'effetto calendario (un giorno lavorativo in meno rispetto al 2013). I prelievi del segmento residenziale, terziario e piccola industria, depurati dall'effetto climatico e di calendario, registrano un aumento piu' marcato rispetto a quello effettivo(+33,1%) e la stessa dinamica vale per la grande industria (+15,4%).

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow