lunedì 27 febbraio | 15:50
pubblicato il 28/giu/2013 10:28

Gas: progetto Tap selezionato per esportazioni giacimento Shah Deniz II

Gas: progetto Tap selezionato per esportazioni giacimento Shah Deniz II

(ASCA) - Roma, 28 giu - Il consorzio Shah Deniz ha scelto il progetto del gadtotto Trans Adriatic Pipeline per l'esportazione del gas dal giacimento azero Shah Deniz II verso l'Europa. Lo ha annunciato lo stesso consorzio SDC nel corso di una conferenza stampa a Baku in Azerbaijan.

''Sono molto soddisfatto che la scelta per il trasporto del gas dal giacimento Shah Deniz II in Europa sia ricaduta sul gasdotto TAP'' ha commentato il direttore generale di Tap, Kjetil Tungland, ''questo e' il primo importante passo verso l'apertura del Corridoio Sud del gas che, guardando avanti, giochera' un ruolo importante nei confronti della sicurezza energetica europea e della diversificazione degli approvvigionamenti di gas nei mercati dell'Europa meridionale e occidentale''. ''Nei prossimi mesi - ha spiegato - continueremo a lavorare intensamente con il Consorzio Shah Deniz, per assicurare che sia nelle condizioni per perfezionare la decisione finale sull'investimento nella seconda parte dell'anno''. La scelta da parte del Consorzio Shah Deniz, sottolinea Tap, conferma che ''e' economicamente e tecnicamente il progetto di gasdotto piu' avanzato per il trasporto del gas del giacimento Shah Deniz in Europa. Il passato e presente sostegno da parte della Commissione Europea e dei diversi Governi nazionali rafforza l'importanza di TAP per l'agenda energetica europea''.

Gli azionisti di TAP sono Axpo (42,5%), Statoil (42,5%) ed E.ON (15%). Con una lunghezza pari a 870 km, TAP si colleghera' al gasdotto Trans Anatolian Pipeline (TANAP) presso Kipoi al confine tra Grecia e Turchia, e trasportera' il gas proveniente dal Mar Caspio in Italia attraversando la Grecia, l'Albania, e il mare Adriatico. Il percorso di TAP puo' facilitare la connessione e la fornitura di diversi Paesi dell'Europa meridionale e orientale tra cui Bulgaria, Albania, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Croazia ed altri. L'approdo di TAP in Italia, il terzo mercato europeo del gas, da' luogo a diverse opportunita' per l'ulteriore trasporto del gas naturale del Caspio ad altri mercati europei come la Germania, la Francia, il Regno Unito, la Svizzera e l'Austria. Progettato per consentire un ampliamento della capacita' da 10 a 20 miliardi di mc l'anno, TAP aprira' il cosiddetto Corridoio Sud.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech