mercoledì 18 gennaio | 23:54
pubblicato il 13/gen/2014 08:37

Gas: Ministro azero, gasdotto Tap migliorera' amicizia con Italia

Gas: Ministro azero, gasdotto Tap migliorera' amicizia con Italia

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - ''Le relazioni tra Azerbaijan ed Italia hanno radici profonde e lontane. Attualmente l'Italia si distingue nell'UE come un partner importante e vicino all'Azerbaijan, e le relazioni bilaterali e multilaterali tra i nostri Paesi sono in continuo sviluppo. A livello politico sono rapporti caratterizzati da reciproca intesa, consultazioni politiche ravvicinate, visite bilaterali intensive e cooperazione all'interno delle organizzazioni internazionali. L'Italia resta il maggior partner commerciale dell'Azerbaijan, con un volume di scambio bilaterale di oltre 5 miliardi di Euro: infatti l'Azerbaijan e' tra i piu' grandi fornitori di greggio all'Italia''. E' quanto ha detto in una intervista esclusiva a Globalist.it, il ministro degli esteri azero Elmar Mammadyarov che ha sottolineato come negli anni a venire il paese caucasico sara' impegnato per la realizzazione del gigantesco progetto di un condotto che dall'Azerbaijan portera' gas nei mercati d'Europa e dell' Italia. ''Dall'introduzione del concetto di Corridoio Sud del Gas - ha spiegato Mammadyarov - l'Azerbaijan ha dimostrato con continuita' la propria volonta' politica di contribuirne all'attuazione. La nascita del progetto TANAP, componente strategico al centro del Corridoio Sud del Gas, testimonia la nostra dedizione. A cio' e' seguita la decisione del Consorzio Shahdeniz di scegliere il gasdotto Trans Adriatico come percorso di consegna. Shah Deniz-II, TANAP e TAP sono tra i piu' grandi progetti mondiali energetici. Si parla di un investimento di oltre 45 miliardi di dollari, oltre 30.000 nuovi posti di lavoro verranno creati nei paesi di passaggio del percorso. In una prima fase questo progetto prevede la consegna di 10 miliardi di metri cubi di gas naturale azero, ma nelle fasi successive questa cifra potrebbe salire ad oltre 20 miliardi di metri cub''. Significa che l'Azerbaijan, ha voluto ribadire il ministro degli esteri ''fornisce un contributo alla sicurezza energetica dell'Europa non solo grazie ai diversi percorsi delle forniture, ma anche facendo si' che queste forniture abbiano diverse fonti. La politica energetica dell'Azerbaijan si e' sviluppata sulla base del principio di una mutua e vantaggiosa cooperazione e della realizzabilita' commerciale, combinando interessi di consumatori e produttori; sulla base di trasparenza, affidabilita' e sostenibilita'''. Infine, riguardo il progetto Tap ha ribadito che grazie agli sforzi congiunti di Italia e Azerbaigian ''apportera' considerevole valore aggiunto alla fornitura energetica verso l'Europa e alla sua diversificazione. Mettendo assieme gli interessi dei paesi produttori, di transito e consumatori contribuira' ad un ulteriore sviluppo di questi paesi che partecipano al progetto, e certamente migliorera' la nostra cooperazione e amicizia''. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina