sabato 25 febbraio | 05:56
pubblicato il 13/mar/2013 15:31

Fs: parte 'FrecciaViaggi' nuovo magazine del gruppo dedicato ai viaggi

(ASCA) - Roma, 13 mag - Nuovo arrivo nel panorama editoriale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Nasce FrecciaViaggi, un magazine dedicato interamente al mondo del viaggio rivolto ai clienti delle Frecce AV. Il nuovo trimestrale va ad affiancare il mensile La Freccia, l'altra rivista del Gruppo dalla vocazione generalista, che si occupa invece di cultura ed intrattenimento.

Con una foliazione di 64 pagine, il travel magazine Fs Italiane e' distribuito in migliaia di copie a bordo dei treni Frecciarossa e Frecciargento, a Fiumicino Aeroporto e nelle Agenzie di viaggi.

Il primo numero e' tutto dedicato alle Regioni d'Italia.

La prima tappa e' Roma, sogno e meta di ogni viaggiatore: dai monumenti evergreen fino all'Auditorium di Renzo Piano, dal Quirinale ai luoghi della cristianita'. Tra leggende e curiosita', mostre e shopping nella citta' di Romolo e Remo e di Alberto Sordi.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech