lunedì 05 dicembre | 04:01
pubblicato il 08/feb/2014 16:14

FS: Moretti, noi abbiamo affrontato la realta' in anticipo

(ASCA) - Roma, 8 feb 2014 - ''Noi abbiano fatto voluto fare in anticipo i conti che ora tutti debbono fare. Avevamo 11 miliardi di debiti. Abbiamo dovuto prima risanarci, tagliato oltre 2 miliardi di costi, reinventato processi e offerto nuovi prodotti, come l'alta velocita', terzo dovevamo essere una impresa con visione europea e non una struttura di welfare'', cosi' Mario Moretti, Ad di Ferrovie dello Stato nel corso della tavola rotonda ''Italia/Europa, credito impossibile: e' vero o no?'', in occasione del XX Congresso Assiom Forex.

Un percorso, ha spiegato Moretti, che ha ''migliorato il nostro merito di credito, cambiatgo il rapporto con le banche e ci ha permesso di emettere dei bond. Oggi con il nostro free cash flow copriamo il 60% delle nostre esigenze di finanziamento La crisi ci ha dato del realismo, eravamo un sistema drogato. Se riusciamo a canalizzare le poche risorse disponibili evidenzianzo le buone opportunita' di investimento, non mettendo in evidenza le situazioni di difficolta' che non possono essere finanziate. Se questo accade poi ci saranno anche opportunta' per le imprese che oggi sono in difficolta'', ha sottolineato il numero uno delle Ferrovie dello Stato.

men/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari