venerdì 20 gennaio | 23:29
pubblicato il 29/mag/2014 20:38

FS: Marcegaglia (Luiss), nomina Messori ci riempie d'orgoglio

FS: Marcegaglia (Luiss), nomina Messori ci riempie d'orgoglio

(ASCA) - Roma, 29 mag 2014 - E' con grande soddisfazione che tutto il vertice Luiss, riunito oggi in Consiglio di Amministrazione, ha accolto la nomina di Marcello Messori a presidente di Ferrovie dello Stato Italiane. ''E' una notizia che ci riempie d'orgoglio'', ha commentato Emma Marcegaglia, presidente Luiss. ''A nome di tutta l'Universita', faccio i migliori auguri di buon lavoro al professor Messori per questo importante e prestigioso incarico in un'azienda cosi' centrale per il funzionamento e lo sviluppo del Paese''.

E il rettore Massimo Egidi ha aggiunto: ''La competenza di Marcello Messori come economista di reputazione internazionale e l'esperienza in ruoli di alta responsabilita' in diversi ambiti dell'economia, sono garanzia di successo in questo suo nuovo importante incarico.

La Luiss e' onorata del fatto che uno dei suoi professori sia stato nominato in una posizione di tale importanza e responsabilita', cruciale per il futuro del Paese.'' Marcello Messori e' ad oggi direttore della Luiss School of European Political Economy (SEP) e professore ordinario di Economia Internazionale presso il Dipartimento di Scienze Politiche della Luiss ''Guido Carli'' di Roma. Nato a Biella 63 anni fa, Messori, residente a Roma, e' professore alla Libera Universita' degli Studi Sociali ''Guido Carli'' dall'anno accademico 2012-13, dove insegna Macroeconomia nel corso di laurea Triennale e International Economics in quello di laurea Magistrali. Mentre dalla meta' degli anni Novanta all'a.a. 2011-12 e' stato docente presso la Facolta' di Economia dell'Universita' di Roma ''Tor Vergata'. E' presidente del Comitato scientifico del CER - Centro Europa Ricerche. Nel corso della sua lunga carriera accademica, ha pubblicato piu' di centocinquanta lavori in italiano, inglese, francese e tedesco. La teoria monetaria e creditizia, la macroeconomia, la storia dell'analisi economica e il sistema economico italiano sono stati i suoi principali campi di ricerca. Nell'ultimo decennio, la sua attivita' scientifica si e' concentrata su quattro temi: l'evoluzione del sistema bancario italiano, con specifico riferimento ai mutamenti nella struttura proprietaria; i modelli della nuova economia keynesiana, con specifico riferimento al filone fondato sulle asimmetrie di informazione e sui vincoli finanziari; il settore italiano dei fondi pensione; la governance economica dell'Unione europea. Nello stesso periodo, Marcello Messori ha coordinato diversi gruppi di ricerca e ha svolto varie attivita' istituzionali. Fra queste ultime, basti ricordare la presidenza della Societa' per lo sviluppo del mercato dei fondi pensione (MeFoP) e quella dell'Associazione italiana del risparmio gestito (Assogestioni).

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4