sabato 03 dicembre | 23:11
pubblicato il 29/mag/2014 20:38

FS: Marcegaglia (Luiss), nomina Messori ci riempie d'orgoglio

FS: Marcegaglia (Luiss), nomina Messori ci riempie d'orgoglio

(ASCA) - Roma, 29 mag 2014 - E' con grande soddisfazione che tutto il vertice Luiss, riunito oggi in Consiglio di Amministrazione, ha accolto la nomina di Marcello Messori a presidente di Ferrovie dello Stato Italiane. ''E' una notizia che ci riempie d'orgoglio'', ha commentato Emma Marcegaglia, presidente Luiss. ''A nome di tutta l'Universita', faccio i migliori auguri di buon lavoro al professor Messori per questo importante e prestigioso incarico in un'azienda cosi' centrale per il funzionamento e lo sviluppo del Paese''.

E il rettore Massimo Egidi ha aggiunto: ''La competenza di Marcello Messori come economista di reputazione internazionale e l'esperienza in ruoli di alta responsabilita' in diversi ambiti dell'economia, sono garanzia di successo in questo suo nuovo importante incarico.

La Luiss e' onorata del fatto che uno dei suoi professori sia stato nominato in una posizione di tale importanza e responsabilita', cruciale per il futuro del Paese.'' Marcello Messori e' ad oggi direttore della Luiss School of European Political Economy (SEP) e professore ordinario di Economia Internazionale presso il Dipartimento di Scienze Politiche della Luiss ''Guido Carli'' di Roma. Nato a Biella 63 anni fa, Messori, residente a Roma, e' professore alla Libera Universita' degli Studi Sociali ''Guido Carli'' dall'anno accademico 2012-13, dove insegna Macroeconomia nel corso di laurea Triennale e International Economics in quello di laurea Magistrali. Mentre dalla meta' degli anni Novanta all'a.a. 2011-12 e' stato docente presso la Facolta' di Economia dell'Universita' di Roma ''Tor Vergata'. E' presidente del Comitato scientifico del CER - Centro Europa Ricerche. Nel corso della sua lunga carriera accademica, ha pubblicato piu' di centocinquanta lavori in italiano, inglese, francese e tedesco. La teoria monetaria e creditizia, la macroeconomia, la storia dell'analisi economica e il sistema economico italiano sono stati i suoi principali campi di ricerca. Nell'ultimo decennio, la sua attivita' scientifica si e' concentrata su quattro temi: l'evoluzione del sistema bancario italiano, con specifico riferimento ai mutamenti nella struttura proprietaria; i modelli della nuova economia keynesiana, con specifico riferimento al filone fondato sulle asimmetrie di informazione e sui vincoli finanziari; il settore italiano dei fondi pensione; la governance economica dell'Unione europea. Nello stesso periodo, Marcello Messori ha coordinato diversi gruppi di ricerca e ha svolto varie attivita' istituzionali. Fra queste ultime, basti ricordare la presidenza della Societa' per lo sviluppo del mercato dei fondi pensione (MeFoP) e quella dell'Associazione italiana del risparmio gestito (Assogestioni).

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari