lunedì 05 dicembre | 02:08
pubblicato il 24/mag/2013 17:24

Fs: azienda, da Ntv falsita'. Avviata azione legale

(ASCA) - Roma, 24 mag - Le Fs annunciano di aver dato mandato ai propri legali contro Ntv a causa di ''capziose informazioni'' sui prezzi dei biglietti di Trenitalia.

Riguardo a cio' e al dossier presentato dalla compagnia provata all'Antitrust, in una nota le Fs precisano che: ''i prezzi delle Frecce stanno seguendo il normale corso di un servizio posto in un mercato in concorrenza. La flessione registrata nel periodo di massima competizione - e cioe' i prezzi applicati da Trenitalia nel primo quadrimestre dell'anno in corso (quello in cui NTV opera a flotta completa) confrontati con quelli dello stesso periodo dell'anno precedente in cui NTV ancora non operava - e' stata di circa il 9% e i margini sono rimasti ampiamente positivi.

Una flessione ben lontana da quel 30-35% denunciato piu' volte da Ntv''. Oltre a cio', le Fs affermano che ''l'aumento del 6% annuo dei prezzi dei biglietti Intercity e' previsto dal Contratto di Servizio 2009-2014 firmato dal Ministero dei Trasporti. Si tratta di treni in perdita per 124 milioni nel 2011''. Inoltre, per il gruppo Fs, ''il prezzo di un biglietto di un Frecciarossa per la tratta Milano - Roma non e' 29 euro, come strumentalmente sostiene Ntv (che comunque applica un prezzo minimo di 30 euro) per dimostrare la sua accusa di dumping, cioe' di vendita sottocosto: i prezzi delle Frecce per quel tragitto infatti vanno dai 200 a 29 euro (quelli di Italo da 130 a 30). Semplicemente stupefacente sostenere che Trenitalia se lo puo' permettere perche' il suo mercato - su cui lucrare (!) - comprende anche i settori del merci, degli interregionali e del trasporto locale. Casomai e' vero il contrario e cioe' che con i guadagni dell'Alta velocita' Trenitalia puo' andare a compensare quelle tratte che sono economicamente meno redditizie''. Infine, le Fs scrivono che e' ''falso affermare che Trenitalia puo' permettersi di applicare i 29 perche i 'privati devono pagare anche il prezzo dei binari'. Il prezzo delle tracce orarie e' stabilito dal Ministero ed e' ovviamente lo stesso per tutti gli operatori, Trenitalia compresai'i'.

''Per le ragioni su esposte - conclude la nota - il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha dato mandato ai suoi legali al fine di intraprendere tutte le iniziative, incluse quelle giudiziarie, volte a ristabilire la verita' dei fatti ed a garantire la migliore tutela del Gruppo a fronte della gravita' delle falsita' attribuite''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari