domenica 04 dicembre | 20:20
pubblicato il 11/set/2014 15:11

FriulAdria: Scardaccio lascia la presidenza

(ASCA) - Pordenone, 11 settembre 2014 - Il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare FriulAdria, riunitosi oggi a Pordenone, ha preso atto della decisione di Antonio Scardaccio di dimettersi dall'incarico di Presidente e consigliere in anticipo rispetto alla scadenza del mandato fissata per il 2016 ritenendo doveroso, ad avvenuto compimento dei settantacinque anni, lasciare spazio ad energie piu' giovani. E' stato convenuto che le dimissioni avranno effetto dalla nomina del successore gia' prevista nella prossima riunione consiliare. Il presidente di Cariparma Credit Agricole Ariberto Fassati, il Ceo del Gruppo Cariparma Credit Agricole Giampiero Maioli e il direttore generale di FriulAdria Carlo Crosara, unitamente agli altri consiglieri e al collegio sindacale, nel rispettare la scelta personale, hanno espresso un sincero apprezzamento per l'importante contributo prestato da Antonio Scardaccio nei tanti anni di attivita' presso la banca che lo ha visto operare sin dal 1974 in ruoli di crescente responsabilita' sino a ricoprire l'incarico di direttore generale, poi di presidente del collegio sindacale e, da ultimo, di presidente del Consiglio di Amministrazione.

In quest'ultimo ruolo Scardaccio ha rappresentato con competenza e impegno la continuita' dei valori e della mission di FriulAdria quale banca del territorio, facendosene ancora una volta interprete e garante. fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari