domenica 04 dicembre | 09:10
pubblicato il 23/ago/2016 15:22

Francia, turismo colpito da paura attentati: -7% visitatori esteri

Ministro Ayrault diffonde dati: "fragilità destinazione Parigi"

Francia, turismo colpito da paura attentati: -7% visitatori esteri

Roma, 23 ago. (askanews) - E' pesante il prezzo che il comparto turistico francese sta pagando per la paura di nuovi attentati dopo gli attacchi terroristici degli ultimi mesi. Dall'inizio dell'anno gli arrivi di turisti stranieri in territorio transalpino sono calati del 7%, ha annunciato il ministro degli Esteri e del Tutismo Jean-Marc Ayrault, che ha segnalato una "fragilità della destinazione Parigi" e ha prerannunciato un imminente riunione d'urgenza per affrontare il tema.

Secondo Ayrault "gli attentati spiegano in parte queste tendenze deludenti" mentre "la percezione del rischio sicurezza ha avuto un'influenza netta su alcuni tipi di clientela, in particolare sui più facoltosi, o su quella proveniente dall'Asia".

Le cifre disponibili parlano chiaro. Dall'inizio dell'anno, le entrate legate al turismo a Parigi e in Ile-de-France sono già inferiori di un miliardo di euro rispetto all'anno precedente. In netto calo, secondo quanto scrive le Figaro, l'arrivo di turisti dall'estero, una tendenza certamente legata alla paura degli attentati terroristici. Nel complesso, sono almeno un milione le presenze in meno rispetto all'anno precedente e l'analisi dei dati relativi ai primi mesi dell'anno testimonia che neppure gli europei di calcio sono riusciti a frenare l'emorragia.

Il comitato regionale del turismo ha calcolato che a fine anno il calo complessivo rispetto all'anno precedente potrebbe essere di oltre un miliardo e mezzo di euro. Nel primo semestre il numero di visitatori a Parigi è sceso del 6,4%, con un calo più forte per gli stranieri (9,9%) rispetto ai francesi (3%).

Nel dettaglio, per quanto riguarda Parigi e tutta l'Ile-de-France, la grande fuga dei turisti può essere quantificata in questi termini: il calo, per quanto riguarda i giapponesi, è adirittura del 46,2%; notevole anche la fuga dei russi (meno 35%) e quella dei cinesi (19,6%). Molto più contenute le rinunce da parte degli americani (- 5,7%).

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari