giovedì 23 febbraio | 20:14
pubblicato il 22/apr/2016 15:38

Forum In Previdenza, per nuovo patto Stato-Casse previdenziali

Guffanti (Cnpadc): nostro è contributo per essere volano crescita

Forum In Previdenza, per nuovo patto Stato-Casse previdenziali

Roma, (askanews) - Tracciare un bilancio dei primi 20 anni di previdenza privata e ragionare sulla crescita condivisa tra previdenza e welfare e sull'opportunità di un nuovo patto tra lo Stato e le Casse di Previdenza dei liberi professionisti, che tenga conto della specificità di queste e della necessità di un regime fiscale in linea con altre realtà europee.

Questi i temi affrontati dalla settima edizione del Forum in Previdenza, appuntamento annuale organizzato dalla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti (Cnpadc), con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Con un messaggio al governo arrivato a più voci: le Casse vogliono e possono essere protagoniste non solo di un nuovo welfare ma del sostegno concreto alla crescita del paese. Il presidente della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti, Renzo Guffanti: "I venti anni che sono trascorsi dimostrano che le casse di previdenza privatizzate hanno saputo svolgere un compito che era gravoso, in presenza di sbilanci, nel medio e lungo periodo, importanti. E hanno saputo riconvertire rapidamente il sistema adeguandolo al mandato che gli era stato affidato. Oggi cresciamo come flussi di cassa positivi nell'ordine dei 4/5 miliardi di euro all'anno, ci sono 70 miliardi circa di risparmio previdenziale accumulato in questi anni. La capacità che abbiamo dimostrato di gestire turn around da situazioni pesantemente deficitarie a situazioni che in questo momento generano flussi di cassa positivi è a disposizione, soprattutto se determinate condizioni che in questo momento ci stressano, dalla fiscalità ai continui usi impropri del cosiddetto elenco Istat, venissero migliorate, in modo da poter essere ancora più efficienti nei prossimi 20 anni".

Stessa lunghezza d'onda anche dal mondo finanziario. Luigi Abete, presidente Bnl-Bnp Paribas e Federazione Banche Assicurazioni e Finanza: "Abbiamo in Europa e soprattutto in Italia una grande esigenza di investimenti, nelle infrastrutture, nell'economia reale, nelle imprese. Ed abbiamo in questo momento la possibilità di utilizzare al meglio le risorse della previdenza complementare, in particolare anche quella delle Casse". Un percorso che va però accompagnato da "normative che premino questo tipo di investimenti, che consentirebbero ai soci e ai risparmiatori con prospettive di avere dei buoni rendimenti in termini di pensioni complementari di avere una maggiore redditività, e all'economia reale di svilupparsi in termini di occupazione e quindi con potenzialità di crescita aggiuntive a quelle, importanti ma ancora ridotte, che oggi riusciamo a realizzare".

Dalla finanza alla politica il messaggio resta lo stesso: Casse del futuro quale volano dell'economia del Paese, con l'ex ministro del Lavoro e presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, che ha presentato in tal senso una proposta di legge di riforma, figlia di un memorandum con l'Adepp già firmato nel 2008: "Può consentire anche alle Casse di svolgere un ruolo propositivo, ad esempio attraverso l'utilizzo delle risorse per investimenti che aiutino la crescita del Paese".

Una crescita, in particolare sul fronte delle infrastrutture, che trova soggetti come Poste Italiane pronti a fare da autentico volano proprio partendo dalle risorse disponibili in virtù del ruolo di primo piano che Poste svolge già oggi nel settore previdenziale e assicurativo attraverso la sua controllata Poste Vita. Luisa Todini, presidente di Poste Italiane: "La raccolta e le risorse di Poste Vita ci permettono di investire in quello che è il mercato dell'economia reale e delle infrastrutture".

Gli articoli più letti
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech