martedì 24 gennaio | 19:05
pubblicato il 09/feb/2013 11:11

Forex: Zanetti, banche italiane dispongono liquidita' necessaria

(ASCA) - Bergamo, 9 feb - ''Pur in un periodo di contrazione della redditivita' bancaria, gli intermediari italiani dispongono delle risorse liquide necessarie a fronteggiare le passivita' in scadenza e a finanziare l'economia. L'azione di rafforzamento patrimoniale, avviata da qualche anno, ha conseguito i risultati attesi: il Core Tier 1 Ratio dei principali gruppi italiani e' cresciuto progressivamente, ponendosi attualmente su livelli ampiamente superiori ai minimi regolamentari''. Lo ha detto il presidente di Ubi Banca Emilio Zanetti aprendo i lavori del 19esimo congresso Forex-Assiom.

''Rispetto alle altre banche europee - spiega - i coefficienti patrimoniali delle grandi banche italiane permangono apparentemente mediamente piu' bassi, ma il divario e' ascrivibile essenzialmente a una regolamentazione nazionale piu' stringente nel computo degli aggregati patrimoniali''. Le banche italiane, infatti ''si distinguono generalmente per un basso grado di leva finanziaria, in conseguenza di una operativita' basata prevalentemente sull'attivita' di intermediazione creditizia. Deve essere sottolineato, al riguardo, il ruolo anticiclico svolto nel periodo di massima crisi dalla cooperazione bancaria e dalle Banche Popolari in particolare, che hanno mantenuto livelli di crescita nella concessione degli affidamenti alle imprese e alle famiglie simili a quelli fatti registrare prima della crisi''.

Le banche italiane continuano - infatti - a perseguire ''attente politiche di riduzione dei costi operativi che si accompagnano, da qualche tempo, a politiche di contenimento e razionalizzazione della rete degli sportelli volte alla dismissione dei cosiddetti ''rami secchi'' e all'integrazione con nuove modalita' di offerta alla clientela, come nel caso dei rapporti di servizio intrattenuti per via telematica''.

In ambito europeo prosegue la definizione di una serie di importanti provvedimenti regolamentari destinati, gia' a partire dai prossimi mesi, a condizionare la gestione futura di tutte le banche della Comunita'. ram/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4