domenica 19 febbraio | 22:10
pubblicato il 01/ago/2012 21:55

FonSai/ Interrogatorio fiume di Nagel, con il pm Orsi da 6 ore

Su vicenda presunto accordo segreto con Salvatore Ligresti

FonSai/ Interrogatorio fiume di Nagel, con il pm Orsi da 6 ore

Milano, 1 ago. (askanews) - Iniziato intorno alle 16, è in corso ormai da quasi sei ore l'interrogatorio dell'amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel, da parte del pm Luigi Orsi presso la caserma del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Milano. Nagel - che secondo indiscrezioni delle scorse ore sarebbe indagato da alcuni giorni per ostacolo all'attività di vigilanza - è stato invitato a comparire in merito al presunto accordo segreto raggiunto con Salvatore Ligresti. Accordo i cui termini sarebbero indicati in un documento sequestrato presso lo studio di Cristina Rossello, legale di Salvatore Ligresti, che avrebbe previsto tra l'altro il riconoscimento alla famiglia Ligresti di una 'buonuscita' da 45 milioni di euro più alcuni benefit in cambio del via libera alle nozze tra il gruppo Premafin-FonSai e il gruppo Unipol. La Consob ha imposto la scorsa settimana alle società interessate di dichiarare la propria posizione sul presunto accordo. Premafin, Mediobanca e Unipol attraverso dei comunicati stampa hanno negato di essere a conoscenza di accordi occulti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia