giovedì 23 febbraio | 10:54
pubblicato il 17/lug/2013 12:51

Fonsai: arrestata la famiglia Ligresti

Fonsai: arrestata la famiglia Ligresti

(ASCA) - Torino, 17 lug - Su richiesta della Procura di Torino, la Guardia di Finanza ha arrestato questa mattina Salvatore Ligresti e i figli Jonella, Giulia Maria, e Paolo (che pero' si trova in Svizzera) nell'ambito dell'inchiesta su Fonsai. Sono stati anche arrestati Emanuele Erbetta e Fausto Marchionni, ex amministratori delegati di Fonsai, e Antonio Talarico, ex vicepresidente della societa'. Le ipotesi di reato sono di falso in bilancio aggravato per grave nocumento al mercato e manipolazione del mercato. A Salvatore Ligresti sono stati concessi gli arresti domiciliari, cosi' come a Talarico e Marchionni, per quest'ultimo da scontare in un'abitazione tra le montagne del cuneese. Il provvedimento nei confronti di Paolo Ligresti non e' stato eseguito in quanto si trova a Lugano. La gran parte dei provvedimenti sono stati eseguiti a Milano, tranne che per Lionella Ligresti, arrestata a Cagliari, Erbetta a Novara e Marchionni in Toscana. Nella conferenza stampa seguita alla notizia degli arresti il procuratore aggiunto Vittorio Nessi, che assieme al sostituto procuratore Marco Gianoglio conduce le indagini, ha detto che di fronte alla manipolazione dei dati di bilancio del gruppo Fondiaria-Sai l'istituto di vigilanza Isvap ha reagito ''con un certo ritardo''. ''Non e' che non sia stato fatto nulla - ha precisato Nessi - ma il sistema ha reagito con una certa lentezza''. Nel corso della conferenza stampa di questa mattina, condotta insieme al comandante provinciale della Guardia di Finanza gen. Giuseppe Gerli, a cui hanno fatto capo le operazioni di oggi, e' anche emerso che il danno patrimoniale derivato dalle disinvolte operazioni sulle voci di bilancio, e' di 300 milioni di euro di deprezzamento del titolo. Nessi ha aggiunto, a proposito dei provvedimenti cautelari emessi oggi, che esisteva il pericolo di fuga, il pericolo di reiterazione di reato in capo ad altre societa' del gruppo Ligresti (Fonsai e' passata al gruppo Unipol, ndr) e di inquinamento delle prove. A proposito del pericolo di fuga ha anche aggiunto che Paolo Ligresti, residente a Lugano, avrebbe fatto resistenza al rientrare in Italia. ''Ci sono le convenzioni internazionali - ha detto Nessi - con la possibilita' di trovare soluzioni ragionevoli''. Nessi ha anche sottolineato che ad oggi non e' consentito un sequestro civilistico dei beni fino al rinvio a giudizio. ''Si sta valutando invece la possibilita' di operare un sequestro per equivalente finalizzato alla confisca. Un profilo doveroso che deve essere valutato''. Secondo gli inquirenti la falsificazione del bilancio Fonsai del 2010, approvato l'anno successivo, avrebbe procurato un grave danno ad almeno 12 mila risparmiatori. Par garantire liquidita' e dividendi ai maggiori azionisti, cioe' la famiglia Ligresti, sarebbe stato occultato un buco nella riserva sinistri di circa 600 milioni di euro. Una sottovalutazione costante che ha consentito, secondo i pm, dal 2002 al 2009, la distribuzione di utili per 253 milioni di euro alla Premafin, holding della famiglia Ligresti, laddove, invece, si sarebbero dovute registrare delle perdite. Nei prossimi giorni il Gip fissera' gli interrogatori di garanzia. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Fincantieri
Fincantieri: 2 navi da crociera più 4 in opzione per la Cina
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech