venerdì 20 gennaio | 21:13
pubblicato il 13/ago/2014 16:07

Fondi Ue, Ugl: Governo impieghi risorse su lavoro-sviluppo-innovazione

(ASCA) - Roma, 13 ago 2014 - ''Se il Governo avesse ascoltato le sollecitazioni del sindacato in merito all'impiego delle risorse Ue per il lavoro, lo sviluppo e l'innovazione, probabilmente oggi l'Italia avrebbe avuto qualche risultato in piu' e qualche richiamo in meno''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl, Geremia Mancini, secondo cui ''l'Esecutivo e lo stesso Presidente del Consiglio dovrebbero dismettere i panni della saccenza ed accettare i rilievi e le critiche dell'Unione Europea, senza mai sottovalutarne la portata''. ''Nonostante la Commissione Ue abbia assicurato che 'non c'e' rischio che l'Italia possa perdere i 41 miliardi di fondi della programmazione - conclude Mancini - ribadiamo la necessita' di definire una strategia coerente, che guardi all'occupazione e allo sviluppo economico del Paese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4