martedì 28 febbraio | 09:45
pubblicato il 13/ago/2014 16:07

Fondi Ue, Ugl: Governo impieghi risorse su lavoro-sviluppo-innovazione

(ASCA) - Roma, 13 ago 2014 - ''Se il Governo avesse ascoltato le sollecitazioni del sindacato in merito all'impiego delle risorse Ue per il lavoro, lo sviluppo e l'innovazione, probabilmente oggi l'Italia avrebbe avuto qualche risultato in piu' e qualche richiamo in meno''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl, Geremia Mancini, secondo cui ''l'Esecutivo e lo stesso Presidente del Consiglio dovrebbero dismettere i panni della saccenza ed accettare i rilievi e le critiche dell'Unione Europea, senza mai sottovalutarne la portata''. ''Nonostante la Commissione Ue abbia assicurato che 'non c'e' rischio che l'Italia possa perdere i 41 miliardi di fondi della programmazione - conclude Mancini - ribadiamo la necessita' di definire una strategia coerente, che guardi all'occupazione e allo sviluppo economico del Paese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Lavoro
Lavoro, Camusso: su data referendum tutto tace
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Barcellona: droni, 5G e telefoni vintage al Mobile World Congress
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech