venerdì 09 dicembre | 14:54
pubblicato il 08/ott/2013 15:50

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

(ASCA) - Roma, 8 ott - I fondi strutturali europei ''possono svolgere un ruolo decisivo'' per la ripresa economica, ma ''hanno svolto solo in misura limitata questo ruolo propulsivo''. Lo afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso di un'audizione in commissione Politiche dell'Ue a Palazzo Madama, spiegando che ''i ritardi della spesa costituiscono la piu' nota fra tali difficolta'''. Infatti, su un totale di circa 50 miliardi di euro a disposizione dell'Italia per il periodo 2007-13, ''ne restano ancora da spendere oltre 28 negli ultimi due anni del ciclo, di cui poco meno di 7 nelle Regioni piu' sviluppate del Centro Nord (pari a circa il 45%) e oltre 21 nelle regioni meridionali maggiormente in ritardo (cioe' il 62% delle disponibilita' totali), di cui 7 da parte di Amministrazioni centrali''. drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina