lunedì 23 gennaio | 05:52
pubblicato il 08/ott/2013 15:50

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

(ASCA) - Roma, 8 ott - I fondi strutturali europei ''possono svolgere un ruolo decisivo'' per la ripresa economica, ma ''hanno svolto solo in misura limitata questo ruolo propulsivo''. Lo afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso di un'audizione in commissione Politiche dell'Ue a Palazzo Madama, spiegando che ''i ritardi della spesa costituiscono la piu' nota fra tali difficolta'''. Infatti, su un totale di circa 50 miliardi di euro a disposizione dell'Italia per il periodo 2007-13, ''ne restano ancora da spendere oltre 28 negli ultimi due anni del ciclo, di cui poco meno di 7 nelle Regioni piu' sviluppate del Centro Nord (pari a circa il 45%) e oltre 21 nelle regioni meridionali maggiormente in ritardo (cioe' il 62% delle disponibilita' totali), di cui 7 da parte di Amministrazioni centrali''. drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4