domenica 26 febbraio | 04:24
pubblicato il 08/ott/2013 15:50

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

Fondi Ue: Squinzi, Italia in ritardo. Spendibili 28 mld in 2 anni

(ASCA) - Roma, 8 ott - I fondi strutturali europei ''possono svolgere un ruolo decisivo'' per la ripresa economica, ma ''hanno svolto solo in misura limitata questo ruolo propulsivo''. Lo afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso di un'audizione in commissione Politiche dell'Ue a Palazzo Madama, spiegando che ''i ritardi della spesa costituiscono la piu' nota fra tali difficolta'''. Infatti, su un totale di circa 50 miliardi di euro a disposizione dell'Italia per il periodo 2007-13, ''ne restano ancora da spendere oltre 28 negli ultimi due anni del ciclo, di cui poco meno di 7 nelle Regioni piu' sviluppate del Centro Nord (pari a circa il 45%) e oltre 21 nelle regioni meridionali maggiormente in ritardo (cioe' il 62% delle disponibilita' totali), di cui 7 da parte di Amministrazioni centrali''. drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech