domenica 04 dicembre | 07:54
pubblicato il 08/ott/2013 16:09

Fondi Ue: Squinzi, costituire ponte tra vecchia e nuova programmazione

(ASCA) - Roma, 8 ott - ''Il sostegno al tessuto produttivo dovra' essere l'elemento caratterizzante della nuova programmazione'' dei fondi Ue. Lo afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso di un'audizione in commissione Politiche dell'Ue a Palazzo Madama, spiegando che ''i primi anni della programmazione 2014-20 dovranno essere caratterizzati dalla prosecuzione degli interventi anticongiunturali da avviarsi con la riprogrammazione delle risorse residue, cosi' da costituire un vero e proprio ponte tra la vecchia e la nuova programmazione''.

In secondo luogo, il numero uno degli industriali ritiene ''necessario adottare il punto di vista delle imprese nella identificazione dei risultati attesi, degli indicatori di risultato, degli strumenti di intervento, nella definizione delle stesse modalita' di azione della Pubblica Amministrazione''. drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari