sabato 25 febbraio | 23:54
pubblicato il 25/set/2014 11:28

Fondazioni, Guzzetti: noi tassati come Soros o Buffet

"Unici in Europa a non prevedere benefici fiscali" (ASCA) - Roma, 25 set 2014 - Il capital gain delle fondazioni di origine bancaria ha una funzione sociale perche' serve a sostenere le erogazioni, ma le fondazioni italiane non hanno alcun beneficio fiscale e da quest'anno pagheranno un conto al fisco piu' salato di 50 milioni complessivi. Lo ha sottolineato Giuseppe Guzzetti, presidente dell'Acri, l'associazione delle fondazioni di origine bancarie, nel suo intervento al convegno di fondazioni, imprese e banche promosso al Teatro Regio di Torino. "In Europa - ha detto Guzzetti - siamo il solo paese che non prevede nessun beneficio fiscale sul rendimento degli investimenti delle fondazioni ex bancarie e delle associazioni no profit, con la tassazione passata dal 12,50% al 20%, e ora al 26%. Oggi - ha proseguito Guzzetti - le fondazioni pagano 149 milioni all'anno di tassazione e da quest'anno ne pagheranno 50 in piu'. Sono risorse - ha sottolineato - che vengono sottratte alle nostre attivita' di sostegno allo sviluppo sociale ed economico e ci impediscono di dare un contributo maggiore alla comunita'". L'investimento delle fondazioni, ha osservato in conclusione Guzzetti, viene tassato come quello del signor Soros o di Warren Buffet.

Eg-Alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech