martedì 28 febbraio | 08:45
pubblicato il 17/mag/2013 15:35

Fondazione Mps: su statuto nessun blitz ma massima consultazione

(ASCA) - Siena, 17 mag - Nella redazione e approvazione del nuovo statuto della Fondazione Mps e' stata promossa e favorita la ''massima consultazione'' della comunita' e non c'e' stato ''nessun blitz''. Lo affermano il presidente di FMps, Gabriello Mancini, e il direttore generale (provveditore) Claudio Pieri, intervenendo sulle polemiche scatenate dopo l'approvazione del testo del nuovo Statuto ora all'attenzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze, preposto all'autorizzazione finale.

''L'analisi della revisione dello statuto - ricordano Mancini e Pieri - era gia' partita nel luglio 2012 con la costituzione di un gruppo di lavoro all'interno della Deputazione Generale'' e la vicinanza con la scadenza elettorale per il Comune ''non poteva assolutamente condizionare gli adempimenti richiesti e non piu' rinviabili''. E proprio per favorire la partecipazione, ''una bozza con le modifiche statutarie ipotizzate e' stata pubblicata on line sul sito della Fondazione fin dal 12 marzo scorso, consentendone la libera consultazione e invitando tutti gli Enti pubblici e privati radicati sul territorio senese ad avanzare le loro proposte di modifica''. Una volta ricevute le proposte di revisione, la Deputazione generale, ''in piena legittimita', ha proceduto a un loro approfondito esame, verificandone la coerenza con le modifiche statutarie rese necessarie dalle norme vigenti e dall'attuale situazione economico-finanziaria della Fondazione Mps. Dopo lunga riflessione, molte riunioni e un dibattito serrato l'organo di indirizzo, unico competente in materia, ha quindi stilato e successivamente approvato il testo definitivo''.

Il risultato finale, per Mancini e Pieri, e' stato ''estremamente positivo'', con un ''importante passo avanti in tema di adeguamento alla normativa attuale, di operativita' e governance della Fondazione,nonche' di un rafforzamento dell'autonomia da tutti, almeno a parole, auspicata. Nessun blitz e' stato dunque compiuto. Solo una carente conoscenza della situazione attuale o finalita' strumentali possono portare ad alcune delle affermazioni fatte in questi giorni. Affermazioni talvolta sopra le righe e persino lesive nei confronti delle persone a cui sono state rivolte, che non mancheranno di essere sottoposte a valutazioni per un'eventuale tutela''.

afe/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech