mercoledì 22 febbraio | 11:44
pubblicato il 07/ago/2014 14:55

Fondazione Mps: opposizione, serve un Presidente non ''un'anatra zoppa''

(ASCA) - Siena, 7 ago 2014 - Conferenza stampa questa mattina a Siena dei 7 consiglieri di Nero su Bianco, Siena Rinasce, Impegno per Siena, Moderati di Centro Destra, si tratta di una buona fetta della opposizione in Consiglio comunale. I gruppi di opposizione chiedono un percorso ''trasparente'' sulla scelta del nuovo Presidente della Fondazione Mps (2,5% del capitale di Mps). La Deputazione generale della Fondazione e' convocata per lunedi' prossimo, all'ordine del giorno la scelta del nuovo Presidente. Se dovesse andare male si potrebbe scivolare dopo il Palio dell'Assunta (16 agosto).

Nei fatti le opposizioni non vogliono ''un'anatra zoppa'' al vertice di Palazzo Sansedoni. Per cui, in una nota, stigmatizzano il comportamento del Pd, partito di maggioranza a Siena, poiche' ''dichiara ed invita a rimane fuori dai condizionamenti per la scelta del nuovo presidente della Fondazione, quando nelle segrete stanze si mettono in atto tutte le strategie possibili per il mantenimento dei vecchi sistemi di gestione del potere, illudendo anche che vi sia un braccio di ferro tra correnti.Proprio stamane sulla stampa leggiamo di un sindaco che afferma e' tutta una questione interna al Pd''.

Per i gruppi di opposizione il nuovo presidente deve avviare un percorso '' di trasparenza sul passato della fondazione, rendendo accessibili, e consultabili, gli atti e la corrispondenza delle pregresse deputazioni''. Dovra' poi mettere mano ''alla galassia delle partecipate in particolare Sansedoni Spa'' e laddove ve ne siano gli elementi avviare ''azioni di responsabilita' anche nei confronti dei componenti delle stesse partecipate''.

La Fondazione Mps sotto la precedente presidenza di Antonella Mansi ha gia' avviato due azioni di responsabilita' contro i membri della Deputazione amministratrice in carica nel 2008 e nel 2011.

Infine un presidente ''che non generi dubbio alcuno su possibili conflitti di interesse o rapporti parentali, che si pronunci da subito sulla revisione dello Statuto, che permetta la presenza di nominati effettivamente rappresentativi, promuova meccanismi decisionali non condizionabili e che soprattutto abbia un'idea progettuale per la Fondazione adeguata ai tempi''.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%