domenica 22 gennaio | 09:53
pubblicato il 05/nov/2013 17:56

Fondazione Cariplo: giovani, welfare e benessere priorita' futuro

(ASCA) - Roma, 5 nov - Dopo l'insediamento della nuova Commissione Centrale di beneficenza, avvenuto a maggio 2013, Fondazione Cariplo ha ridisegnato la propria strategia di intervento, alla luce di nuove priorita', per rispondere alle domande della societa'. Nella seduta di oggi - si legge in una nota -, la CCB ha approvato il Documento Programmatico Pluriennale. Fondazione Cariplo ha deciso di focalizzare la propria attivita' su tre temi: Giovani (educazione, formazione capitale umano, occupazione); Welfare di comunita', con la partecipazione attiva dei cittadini; l benessere della persona (nelle tre dimensioni: fisico, sociale e ambientale, con particolare riguardo alle persone anziane e fragili).

''Restano saldi i quattro settori tradizionali nei quali da sempre operiamo: arte e cultura, servizi alla persona, ricerca scientifica e ambiente - spiega Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo - Abbiamo reso interdisciplinare l'approccio: i quattro settori devono concorrere a raggiungere gli obiettivi fissati attraverso bandi e progetti specifici. E' un passaggio importante, che vede organi e struttura operativa impegnati da mesi a lavorare insieme. Lavoreremo nel solco della continuita', mirando a precisi traguardi, coinvolgendo chi opera su questi temi''.

All'interno di queste tre categorie generali si ricollocano le iniziative di cui si e' occupata fino ad oggi Fondazione Cariplo. Lo sforzo ulteriore consiste nell'indirizzare l'attivita' della Fondazione verso obiettivi come quello di un nuovo modello di welfare di comunita', che punta a rispondere alle emergenze generate dalle ormai scarse risorse messe a disposizione dal Pubblico; o come quello del benessere della persona (ad esempio degli anziani), per la qualita' della vita e dell'ambiente; quello del sostegno ai giovani rappresenta un obiettivo trasversale, per contrastare la situazione drammatica in cui versano le nuove generazioni.

La Commissione Centrale di Beneficenza ha approvato anche il budget per l'attivita' filantropica del 2014 pari a 147,4 milioni di euro ''Si tratta, come siamo soliti fare, di budget prudenziali, che dipendono dagli andamenti degli investimenti del patrimonio della Fondazione, difficili da prevedere. Patrimonio che, pur in un periodo cosi' complicato, siamo riusciti a mantenere, anzi addirittura ad incrementare dall'inizio dell'anno ad oggi- spiega Guzzetti - Negli ultimi anni, a consuntivo siamo sempre riusciti a incrementare le erogazioni previste inizialmente a budget, andando cioe' oltre le previsioni, mantenendo alto e stabile il loro livello''. La continuita' e il valore delle erogazioni sono infatti garantiti da una scrupolosa gestione del patrimonio della Fondazione, che oggi ha raggiunto un livello di 7,2 miliardi di euro, in crescita rispetto al passato.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4