giovedì 23 febbraio | 02:02
pubblicato il 16/apr/2013 12:00

Fmi/ Nel 2013 Pil Spagna, Portogallo e Grecia peggio dell'Italia

World Economic Outlook: la Germania tiene, Francia peggiora

Fmi/ Nel 2013 Pil Spagna, Portogallo e Grecia peggio dell'Italia

New York, 16 apr. (askanews) - La crescita dell'economia italiana nel 2013 così come attesa dal Fondo Monetario Internazionale non è promettente, ma nell'Eurozona c'è chi farà peggio. Analizzando le tabelle del World Economic Outlook, il rapporto sull'economia globale dell'istituto di Washington, emerge che il calo dell'1,5% del Pil atteso in Italia per quest'anno è leggermente più contenuto rispetto al -1,6% atteso per la Spagna (dato rivisto al ribasso dello 0,1% rispetto alle stime fornite a gennaio). Il Pil di Madrid però crescerà dello 0,2% di più di quello italiano nel 2014 portandosi a un +0,7% (risultato ritoccato all'ingiù dello 0,1%). Secondo il Fmi, il Portogallo quest'anno registrerà un'economia in contrazione del 2,3% mentre la Grecia vedrà un -4,2%. In entrambi i Paesi, il Pil dell'anno prossimo è visto a un +0,6%. Le prospettive della disoccupazione in Spagna, Portogallo e Grecia risultano decisamente peggiori rispetto a quelle dell'Italia, per quanto già non invidiabili: solo nel 2013 il tasso è visto nell'ordine al 27%, al 18,2% e al 27%. Per quanto riguarda la Germania, le prospettive per la crescita economica sono state migliorate dello 0,1% rispetto a gennaio a un +0,6% per quest'anno mentre sono rimaste invariate per l'anno prossimo, quando il Pil è atteso aumentare dell'1,5%. La disoccupazione nella cosiddetta locomotiva d'Europa è vista poco mossa rispetto al 2012, con un tasso stimato al 5,7% quest'anno e al 5,6% l'anno prossimo. Peggiorate - dello 0,4% - le previsione del Pil per la Francia, atteso in calo dello 0,1% quest'anno. Anche in questo caso, i calcoli del Fondo per l'anno prossimo sono rimasti invariati: il Pil francesce è visto in aumento dello 0,9%. Il tasso di disoccupazione è invece visto per Parigi all'11,2% nel 2013 e all'11,6 nel 2013, in aumento dal 10,2% dell'anno scorso. Nessuna stima è stata fornita per Cipro "per via della crisi in corso" nel Paese, vista come un rischio nel breve termine per l'Area Euro così come l'incertezza politica in Italia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech