giovedì 23 febbraio | 22:05
pubblicato il 23/gen/2013 18:27

Fmi: Lagarde, evitato il disastro ma nel 2013 o la va o la spacca

(ASCA) - Roma, 13 gen - ''Abbiamo scongiurato il collasso ma il 2013 e' anno o la va o la spacca''. E' quanto ha affermato il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, nel suo intervento al World Economic Forum di Davos indicando che ''sappiamo quale sia l'imperativo''. Per l'area euro ''significa rendere pienamente operativi i firewalls - ha detto - accelerando sul terreno dell'unione bancaria, continuare con il difficile ma necessario consolidamento dei conti pubblici a livello nazionale e sostenere la domanda in particolare allentando la politica monetaria''.

Ma percorsi obbligati riguardano anche altre importanti economie come Stati Uniti e Giappone. In particolare la Lagarde sollecita gli Stati Uniti a scongiurare nuovi errori politici come saebbe un mancato accordo per alzare il tetto del debito pubblico. Inoltre Stati Uniti e Giappone devono definire al loro interno accorper una riduzione del debito pubblico nel medio termine.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech