domenica 11 dicembre | 07:51
pubblicato il 23/gen/2013 18:27

Fmi: Lagarde, evitato il disastro ma nel 2013 o la va o la spacca

(ASCA) - Roma, 13 gen - ''Abbiamo scongiurato il collasso ma il 2013 e' anno o la va o la spacca''. E' quanto ha affermato il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, nel suo intervento al World Economic Forum di Davos indicando che ''sappiamo quale sia l'imperativo''. Per l'area euro ''significa rendere pienamente operativi i firewalls - ha detto - accelerando sul terreno dell'unione bancaria, continuare con il difficile ma necessario consolidamento dei conti pubblici a livello nazionale e sostenere la domanda in particolare allentando la politica monetaria''.

Ma percorsi obbligati riguardano anche altre importanti economie come Stati Uniti e Giappone. In particolare la Lagarde sollecita gli Stati Uniti a scongiurare nuovi errori politici come saebbe un mancato accordo per alzare il tetto del debito pubblico. Inoltre Stati Uniti e Giappone devono definire al loro interno accorper una riduzione del debito pubblico nel medio termine.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina