mercoledì 22 febbraio | 08:13
pubblicato il 11/set/2014 16:41

Fmi: ebola minaccia significativa, possibile impatto su economie

Urgentemente necessario un intervento coordinato (ASCA) - New York, 11 set 2014 - Secondo il Fondo monetario internazionale l'epidemia di ebola, partita in Guinea e allargatasi ad altri Paesi africani, come Liberia e Sierra Leone, "pone una minaccia significativa", motivo per cui "e' urgentemente necessario un intervento coordinato e massiccio della comunita' internazionale". Come ha detto William Murray, viceportavoce del Fmi, durante la consueta conferenza stampa bisettimanale a Washington, l'epidemia pone rischi anche da un punto di vista economico, con pressioni sull'inflazione.

"La situazione e' in rapida evoluzione, e' prevedibile un impatto negativo tra 3 e 3,5 punti percentuali sul Pil di Sierra Leone e Liberia e di 1,5 punti percentuali su quello della Guinea", ha detto. Su eventuali aiuti finanziari il Fmi ha ribadito "l'attivo impegno" a valutare la situazione in collaborazione con le autorita' locali.

A24-Ars

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia