lunedì 05 dicembre | 06:24
pubblicato il 09/apr/2014 17:48

Fmi: deficit/pil Italia 2014 scende al 2,7% e 1,8% nel 2015

Fmi: deficit/pil Italia 2014 scende al 2,7% e 1,8% nel 2015

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - Il Fondo monetario internazionale stima per l'Italia un rapporto deficit/pil del 2,7% per quest'anno e dell'1,8% nel 2015. Sono i numeri diffusi dal Fondo nel ''Fiscal Monitor Report''. Le stime del Fondo sono sostanzialmente allineate a quelle formulate dal governo nel Def, dove per quest'anno il rapporto deficit/pil e' previsto al 2,6% e all'1,8% nel 2015. Lo scorso anno il rapporto deficit/pil e' stato pari al 3%.

Da segnalare che i numeri previsti per l'Italia sono ampiamente migliori della media delle economie avanzate, dove il rapporto deficit/pil e' previsto al 3,5% quest'anno e al 3,0% nel 2015. Sostanzialmente allineati a quelli attesi per l'Eurozona, dove il rapporto deficit/pil e' previsto al 2,6%% quest'anno e al 2,0% nel 2015.

Il Fondo ha anche rivisto al rialzo le stime sul rapporto debito/pil dell'Italia nel 2014 e 2015.

Per quest'anno il rapporto debito/pil e' previsto al 134,5% con un aumento di 1,4 punti rispetto alla precedente stima. Nel 2015 si prevede un calo al 133,1%, sempre in aumento di 1,3 punti rispetto alla precedente stima. Si tratta di stime leggermente piu' ottimistiche di quelle formulate dal Governo nel Def, dove per il 2014 e il 2015 il rapporto debito/pil e' atteso rispettivamente al 134,9% e al 133,3%.

Nel 2013 il rapporto debito/pil dell'Italia e' stato pari al 132,5% dal 127% del 2012.

Nel complesso per il gruppo delle economie avanzate, il Fondo prevede un rapporto medio debito/pil del 107,1 % nel 2014 (-0,8 punti rispetto alla precedente stima) e del 106,9% nel 2015 (-0,5 punti).

Nel dettaglio per gli Usa il rapporto debito/Pil salira' nel 2014 al 105,7% dal 104,5% del 2013. Per il 2015 e' prevista un valore invariato al 105,7%.

Per l'Eurozona si prevede per il 2014 un aumento del rapporto debito/pil al 95,6% dal 95,2% del 2013, per il 2015 e' atteso un calo al 94,5%.

Tra i paesi dell'Eurozona i maggiori progressi per la Germania dove il rapporto debito/pil e' previsto in discesa al 74,6% nel 2014, lo scorso anno era al 78,1%. Nel 2015 e' previsto un ulteriore calo al 70,8%.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari