martedì 21 febbraio | 05:16
pubblicato il 09/lug/2015 15:01

Fmi conferma stime Pil Italia: 2015 0,7%, pesante taglio agli Usa

Stesse cifre di relazione 18 maggio, alzate rispetto a Weo aprile

Fmi conferma stime Pil Italia: 2015 0,7%, pesante taglio agli Usa

Roma, 9 lug. (askanews) - Crescita economica dello 0,7 per cento quest'anno in Italia e accelerazione della ripresa al più 1,2 per cento nel 2016. Sono le previsioni del Fondo monetario internazionale, nel suo aggiornamento parziale del World Economic Outlook. Dati che confermano le cifre ritoccate al rialzo lo scorso 18 maggio, in occasione della relazione dei tecnici di Washington al termine della missione annuale nella Penisola. E che segnano un miglioramento rispettivamente di 0,2 e 0,1 punti rispetto ai valori inseriti nel Weo dello scorso aprile.

Un dato comunque in controtendenza rispetto alla dinamica generale che ha visto il Fmi ritoccare al ribasso la previsione sulla crescita globale di quest'anno, 0,2 punti in meno rispetto ad aprile al più 3,3 per cento. Nel 2016 si dovrebbe assistere ad una accelerazione al più 3,8 per cento. Particolarmente marcato il taglio sugli Usa: 0,6 punti in meno sul 2015 al più 2,5 per cento e 0,1 punti sul 2016 al più 3 per cento.

Sempre oggi anche l'Ocse ha diffuso previsioni sulla crescita in Italia, contenute nel rapporto annuale sul lavoro: indicano un più 0,6 per cento sul 2015 e un più 1,5 per cento nel 2016.

Tornando al Fmi, per l'area euro prevede una crescita dell'1,5 per cento quest'anno e dell'1,7 per cento nel 2016, con il 2015 invariato rispetto ad aprile e il 2016 rivisto al rialzo di 0,1 punti. Sulla Germania stima più 1,6 per cento quest'anno e più 1,7 per cento nel 2016, sulla Francia 1,2 e 1,7 per cento. Sulla Spagna più 3,1 per cento nel 2015 e più 2,5 per cento nel 2016.

Confermate infine le previsioni sulla Cina, con tassi di crescita sotto il 7 per cento: 6,8 per cento quest'anno e 6,3 per cento sul 2016. In India viene pronosticata una espansione del 7,5 per cento entrambi gli anni e in Russia un meno 3,4 per cento sul 2016 e un più 0,2 per cento nel 2016.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia