domenica 19 febbraio | 15:27
pubblicato il 18/set/2014 17:01

*Fmi chiede a Italia contratto assunzione unico a tutele crescenti

Ma avverte: flessibilita' importante ma ha dei limiti (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - Il Fondo monetario internazionale chiede all'Italia di introdurre un contratto unico di assunzione a tutele crescenti. "Metterebbe i lavoratori su un piano piu' equo e darebbe ai datori di lavoro un incentivo a investire nei loro dipendenti", afferma l'istituzione nel rapporto diffuso al termine delle discussioni del direttorio sulla missione di ispezione annuale in Italia.

Washington quindi sembra chiedere qualcosa di simile insomma a quello che e' stato approvato proprio oggi in prima lettura Commissione Lavoro al senato. "Le riforme sul mercato del lavoro sono cruciali in una fase in cui la disoccupazione, al 12 per cento sta raggiungendo i massimi dal dopoguerra".

Tuttavia "a seguito di un allentamento sulle restrizioni, ormai i contratti di lavoro a tempo determinato rappresentano il 70 per cento tra le nuove assunzioni", rileva il Fmi. "La flessibilita' e' importante, ma ci sono dei limiti - avverte Washington - a quel che puo' fare per migliorare la produttivita' dei lavoratori".

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia