sabato 25 febbraio | 03:08
pubblicato il 23/ago/2016 16:49

Fmi, banche italiane sciolgano nodo sofferenze: pesa su ripresa

Governo affronta problema, sì a ristrutturazioni e consolidamenti

Fmi, banche italiane sciolgano nodo sofferenze: pesa su ripresa

Roma, 23 ago. (askanews) - Il peso dei crediti in sofferenza delle banche italiane insieme alla bassa redditività degli stessi istituti di credito rischia di frenare la ripresa dell'economia italiana: occorrono dunque adeguate misure "compensative". Lo sottolinea il Fondo Monetario Internazionale che, in un Working Paper interamente dedicato all'argomento e appena pubblicato, dà atto al governo di Roma di aver intrapreso "passi per affrontare i nodi strutturali per la risoluzione delle sofferenze e per aumentare la resilienza del comparto bancario". Ma il miglioramento della capacità del settore di generare utili, secondo l'istituzione di Washington, passa anche da nuove ristrutturazioni degli istituti e da ulteriori aggregazioni.

Lo studio, elaborato dagli economisti Andreas Jobst e Anke Weber, analizza con tecniche quantitative le capacità attuali e prospettiche di reddito delle banche italiane. "Un'analisi dei 15 maggiori istituti suggerisce - si legge nel documento - che il sistema nel suo complesso è redditizio anche se esiste una significativa eterogeneità tra le banche".

Le criticità sono concentrate almeno su due fronti. Da un lato l'ammontare di potenziale espansione del credito che servirebbe a compensare l'impatto dei margini d'interesse ridotti è in generale limitato dagli attuali 'cuscinetti' di capitale. Dall'altro esiste una specifica problematica legata alle banche più piccole "che continueranno a lottare per essere redditizie anche con le condizioni di provvista estremamente favorevoli legate all'allentamento monetario della Bce. E questo anche perchè - sottolineano i due economisti Fmi - "la redditività delle nuove operazioni di finanziamento resta troppo bassa rispetto agli alti costi degli accantonamenti associati alle attività deteriorate sui finanziamenti già in essere".

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech