domenica 11 dicembre | 06:00
pubblicato il 03/mar/2014 12:21

Fiumicino: Adr, al via nuova procedura operativa 'Airport-CDM'

(ASCA) - Roma, 3 mar 2014 - Inizia oggi, dopo un anno di sperimentazione e grazie al supporto di Alitalia, il processo di integrazione tra Adr ed Enav per l'utilizzo della procedura A-CDM (Airport Collaborative Decision Making) al ''Leonardo da Vinci'' di Roma-Fiumicino.

Grazie alla piattaforma A-CDM, si legge in una nota, il principale scalo italiano potra' inviare le informazioni sullo stato di tutti i voli in partenza al Network Management Operations Centre di Eurocontrol che le smistera' agli altri aeroporti collegati, ottimizzando a 360 gradi i tempi operativi. Oltre al Leonardo da Vinci - primo aeroporto italiano ad entrare nel progetto europeo - attualmente solo altri dieci scali in Europa dispongono di questo sistema: Monaco, Bruxelles, Parigi CDG, Francoforte, Londra, Dusseldorf, Zurigo, Oslo ed Helsinki. La fase di sperimentazione dell'A-CDM, iniziata nell'ottobre 2012, ha gia' permesso alle compagnie aeree di risparmiare in media 800 minuti di rullaggio al giorno, l'equivalente di 9.600 kg di carburante in meno. Cio' significa che durante questo periodo i vettori hanno risparmiato ben 3,1 milioni di euro in carburante. ''Sono soddisfatto del risultato raggiunto in sinergia con Enav e Alitalia - ha commentato Lorenzo Lo Presti, amministratore delegato di Aeroporti di Roma -. Il Leonardo Da Vinci e' il primo scalo italiano e uno tra i primi scali europei ad aver implementato questa piattaforma anticipando hub internazionali di primaria importanza. ''Siamo particolarmente soddisfatti del risultato raggiunto, frutto della sinergia e della volonta' di fare sistema tra gli operatori del trasporto aereo - ha aggiunto il dg di Enav, Massimo Bellizzi - stiamo continuando questo lavoro per consentire ad altri importanti scali italiani il collegamento al network A-CDM entro l'anno''.

''Il completamento del progetto ACDM - ha proseguito Giancarlo Schisano, vice direttore Generale Business di Alitalia - consente ad Alitalia, gia' stabilmente inserita tra le prime 10 compagnie del mondo in termini di puntualita', di realizzare un ulteriore passo in avanti delle performance operative che, accompagnato da una rilevante diminuzione delle emissioni di CO2, ha consentito un significativo doppio beneficio, per i clienti e per l'ambiente''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina