lunedì 23 gennaio | 22:37
pubblicato il 30/set/2014 18:18

Fitch: Pil Eurozona +0,9% in 2014, deflazione rischio crescente

Output stagnante nel secondo trimestre dopo crescita "insipida" (ASCA) - New York, 30 set 2014 - L'economia nell'Eurozona crescera quest'anno e i prossimi a un passo piu' lento rispetto a quanto anticipato in precedenza, salendo dello 0,9% quest'anno, dell'1,3% il prossimo e dell'1,5% nel 2015. E' quanto sostiene l'agenzia Fitch Ratings nel Global Economic Outlook pubblicato oggi, in cui si sottolinea che "l'output e' stato stagnante nel secondo trimestre dopo quattro trimestri di crescita insipida, soprattutto a causa del forte rallentamento in Germania".

Secondo l'agenzia, l'inflazione restera' bassa (0,5% nel 2014, 1% nel 2015 e 1,3% nel 2016), ma "una deflazione protratta sara' evitata". Tuttavia, "l'attuale inflazione bassa, la domanda debole, il calo delle aspettative sull'inflazione, i problemi politici e dinamiche che potenzialmente si possono rinforzare da sole, rendono la deflazione un rischio significativo e crescente".

A24-Ars

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4