domenica 26 febbraio | 11:37
pubblicato il 22/set/2014 20:29

Fit-Cisl: basta esuberi tra gli autisti Arcese Trasporti

Continua lo stato di agitazione (ASCA) - Roma, 22 set 2014 - "Arcese Trasporti non pare intenzionata a puntare sul proprio rilancio, ma vuole tagliare ancora il costo del lavoro e in particolare gli autisti. Siamo molto preoccupati". Con queste parole Maurizio Diamante, coordinatore nazionale della Fit-Cisl per l'autotrasporto, commenta l'incontro tra i sindacati e l'azienda, tenutosi presso la sede di Anita.

"Non possiamo accettare 120 esuberi tra gli autisti su un totale di 180 circa - prosegue Diamante - Arcese vuole chiudere infatti i piazzali di Rovereto, Rivalta e Corbetta e dismettere i mezzi presenti su tali piazzali. La situazione e' ulteriormente aggravata dall'impossibilita' di ricorrere agli ammortizzatori sociali, che sono esauriti. Le rassicurazioni forniteci finora dall'azienda sono molto vaghe, per cui confermiamo lo stato di agitazione di tutto il personale. A questo proposito e' convocata un'assemblea unitaria in ogni piazzale contemporaneamente lunedi' 29 settembre dalle 8 alle 11. Non accettiamo che si faccia pagare chi ha sempre dato alla stragrande".

Vis

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech