domenica 04 dicembre | 17:56
pubblicato il 07/nov/2013 18:56

Fisco: Saccomanni, contrasto evasione priorita' semestre italiano Ue

Fisco: Saccomanni, contrasto evasione priorita' semestre italiano Ue

(ASCA) - Roma, 7 nov - Il contrasto all'evasione e le tematiche fiscali 'saranno ai primi posti nell'agenda del semestre italiano di Presidenza' dell'Unione Europea. Lo ha affermato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, al termine dell'incontro che si e' svolto oggi a Roma con il Commissario europeo per la Tassazione, Dogane, Statistiche, Audit e Antifrode, Algirdas Semeta. Nel corso dei colloqui, che si sono protratti per due ore, spiega il Mef, 'sono stati affrontati i principali dossier sulle tematiche fiscali attualmente in discussione in sede Ue, i quali contribuiranno a definire le priorita' dell'ormai prossimo semestre di presidenza italiana dell'Unione'. In particolare il Ministro e il Commissario 'hanno discusso delle misure di lotta alla frode e all'evasione fiscale e delle iniziative volte a rivedere le regole vigenti, in particolare nel campo della tassazione societaria, per contrastare i fenomeni dell'erosione delle basi imponibili e del profit shifting. Il Ministro Saccomanni ha ricordato che tali misure rappresentano una priorita' per il Governo italiano ed ha quindi garantito il suo sostegno al Piano d'azione della Commissione Ue in materia'. Le due delegazioni, prosegue il Dicastero, 'hanno quindi manifestato pareri concordanti sul percorso e sulle possibili soluzioni per la definizione di uno standard europeo sullo scambio automatico di informazioni fiscali, in coerenza con lo standard globale in corso di elaborazione in ambito OCSE. L'auspicio comune e' che la UE possa rapidamente adottare la proposta di modifica della Direttiva Risparmio'. Il Commissario ha quindi voluto informarsi sull'esperienza dell'Italia in materia di tassazione sulle transazioni finanziarie. Infine 'ha auspicato che l'Italia svolga un ruolo propositivo per la definizione di standard omogenei per la raccolta di informazioni statistiche sui dati di contabilita' pubblica al fine di una corretta comparazione delle grandezze macroeconomiche relative ai singoli Stati membri'. 'L'incontro con il Ministro dell'economia Saccomanni ha dimostrato una forte convergenza di vedute su come l'Unione Europea e l'Italia - ha affermato il Commissario Semeta - possano contribuire a delineare dei sistemi fiscali piu' giusti e competitivi in Europa. Si tratta di un segnale molto forte e rassicurante in vista della Presidenza italiana dell'UE nel 2014'. Il Ministro Saccomanni ha sottolineato che 'le tematiche fiscali saranno ai primi posti nell'agenda del semestre italiano di Presidenza. La trasparenza delle informazioni e il contrasto alla frode e all'evasione contribuiranno a rafforzare la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni europee'. com-fgl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari