martedì 28 febbraio | 02:33
pubblicato il 25/mar/2014 14:16

Fisco: Patuelli (Abi), tassazione rendite'? Rischio fuga capitali

(ASCA) - Firenze, 25 mar 2014 - L'eventuale incremento della tassazione sulle rendite finanziarie sarebbe ''un aumento della pressione fiscale gia' avvenuta per le imprese di ogni genere, anche per i risparmiatori. Non so quanto questo, se fosse realizzato, possa attirare capitali esteri in Italia e non fare fuggire quelli italiani all'estero''. Lo ha detto Antonio Patuelli, presidente dell'Abi, a margine di un incontro a Firenze, a proposito del provvedimento annunciato dal premier Matteo Renzi.

''L'aumento della tassazione su quelle che impropriamente si chiamano rendite finanziarie (ma invece sono investimenti) - ha spiegato - e' gia' avvenuto per le imprese bancarie, assicurative e generaliste. Le imprese pagano sulle azioni possedute, sulle obbligazioni o sui titoli del debito pubblico non la cedolare secca, non la ritenuta d'acconto al 20% , ma pagano a bilancio con le ben piu' alte tassazioni che sussistono''.

afe/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech