domenica 04 dicembre | 23:55
pubblicato il 18/ago/2014 17:48

*Fisco, oltre 1,8 mln italiani paga le cartelle a rate -2-

(ASCA) - Roma, 18 ago 2014 - Sul dato luglio certamente ha influito la riapertura dei termini per aderire alla nuova opportunita' riservata a chi per legge ha perso il beneficio della rateizzazione perche' non in regola con i pagamenti alla data del 22 giugno 2013. Secondo quanto stabilito dal decreto Irpef i contribuenti interessati potranno richiedere fino a un massimo di 72 rate (6 anni) presentando la domanda entro il 31 luglio scorso. La legge prevede pero' alcuni limiti rispetto alle regole generali sulla rateizzazione: il nuovo piano concesso non e' prorogabile e decade in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive (anziche' 8 rate). Tornando ai dati sul pagamento a rate, equitalia rileva che considerando gli importi, il 65,9% e' stato concesso a imprese e il 34,1% a persone fisiche. Il 70,8% delle rateizzazioni riguarda debiti fino a 5 mila euro, il 26,2% debiti tra 5 mila e 50 mila euro e il 2,9% oltre 50 mila euro.

La Lombardia guida la ''classifica'' delle regioni con oltre 384 mila rateizzazioni attive per un importo di 5,5 miliardi di euro, seguita dal Lazio (305 mila per un importo di 3,7 miliardi), dalla Campania (265 mila per un importo di 3,2 miliardi di euro) e dalla Toscana (231 mila per un importo di 1,9 miliardi). did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari