martedì 17 gennaio | 11:56
pubblicato il 10/gen/2014 16:17

Fisco: Mef, gettito Irpef gennaio-novembre 2013 -1,3%

(ASCA) - Roma, 10 gen 2014 - Le imposte dirette tra gennaio e novembre del 2013 risultano pari a 190.077 milioni di euro in calo dell'8,5%. Lo rende noto il ministero dell'Economia, spiegando che il dato omogeneo che include i versamenti in autoliquidazione e' di 215.001 milioni (+3,5%). Il gettito Irpef registra una variazione negativa rispetto agli undici mesi del 2012 del 5,1% (-7.711 milioni di euro) dovuta principalmente al differimento a dicembre del versamento del secondo acconto. Dal dato omogeneo risulta invece un calo dell'1,3% (-2.019 milioni di euro). L'andamento del gettito Irpef, spiega poi il Tesoro, risente dell'incremento delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente del settore pubblico e redditi da pensione (+1.300 milioni di euro, pari a +2,3%); nonche' della flessione delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente del settore privato (-403 milioni di euro, pari a -0,7%) e di quelle sui redditi dei lavoratori autonomi (-645 milioni, pari a -5,4%), per effetto della fase sfavorevole del ciclo economico. Il gettito Ires registra una dinamica negativa rispetto al medesimo periodo dello scorso anno (-13.689 milioni di euro, pari a -38,2%) ascrivibile agli effetti della proroga a dicembre della scadenza del versamento del secondo acconto.

Il confronto omogeneo tra il 2012 e il 2013 mostra una crescita sostenuta del gettito Ires pari a 3.890 milioni di euro (+10,8%) dovuta sostanzialmente all'incremento della percentuale del secondo acconto dal 100% al 102,5% (per le sole banche e assicurazioni la percentuale di acconto e' salita al 130%).

Tra le altre imposte dirette, si registra un incremento dell'imposta sostitutiva sui redditi da capitale (+3.225 milioni di euro) e dell'imposta sostitutiva sulle riserve matematiche dei rami vita (+893 milioni di euro). Risulta anche aumentato di 1.951 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo del 2012 il gettito dell'imposta sostitutiva sul riallineamento dei valori di bilancio relativi ad attivita' immateriali. Infine, si registra una variazione positiva del gettito della cedolare secca sugli affitti (+288 milioni di euro).

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate