domenica 04 dicembre | 07:16
pubblicato il 07/lug/2012 14:27

Fisco/ Mef: Entrate gennaio-maggio +2,5% su anno, +3,695 mld

Tendenza crescita a ritmi superiori a 2011

Fisco/ Mef: Entrate gennaio-maggio +2,5% su anno, +3,695 mld

Roma, 7 lug. (askanews) - Nel periodo gennaio-maggio 2012 le entrate tributarie erariali ammontano a 149.540 milioni di euro, in crescita del 2,5% (+3.695 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, in recupero di 1,2 punti percentuale rispetto al mese di aprile. Questi i dati del dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia illustrati dal sottosegretario Vieri Ceriani. Tuttavia- spiega il Mef - per un confronto omogeneo, si evidenzia che al netto dell'imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare rilevata nel mese di aprile 2011, si registra una crescita tendenziale del 3,4%. "Nel complesso - aggiunge il Mef - pur in presenza di una congiuntura fortemente negativa, la dinamica delle entrate tributarie registra, per effetto delle misure correttive varate a partire dalla seconda metà del 2011, una tendenza alla crescita a ritmi superiori rispetto all'analogo periodo dello scorso anno". Le imposte dirette, Ire, Ires e altre imposte, presentano una variazione positiva dell'1,0% (+735 milioni di euro). Le imposte indirette fanno rilevare un incremento complessivo del 4,1% (+2.960 milioni di euro). Al netto dell'imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare la crescita delle imposte indirette è risultata pari a 5,9% (+4.219 milioni di euro). In flessione il gettito Iva (-1,1% pari a -467 milioni di euro) che riflette l'effetto congiunto dell'aumento della componente Iva del prelievo sulle importazioni (+4,1%) e della flessione della componente relativa agli scambi interni (-2,1%) che risente della stagnazione della domanda interna in particolare nel comparto dei beni di consumo durevoli compensata solo parzialmente dagli effetti legati all'incremento di un punto percentuale dell'aliquota Iva. Tra le entrate relative ai giochi, che si riducono complessivamente del 4,2% (-244 milioni di euro), si evidenzia l'andamento particolarmente positivo delle lotterie istantanee (+6,1% pari a +40 milioni di euro) mentre risultano in calo le entrate relative ai proventi del lotto (-7% pari a -198 milioni di euro). Positivo l'andamento degli incassi da ruoli relativi ad attività di accertamento e controllo che hanno fatto registrare un incremento dell'8,9% (+224 milioni di euro).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari