martedì 28 febbraio | 04:53
pubblicato il 16/gen/2016 13:00

Fisco, Mef: controlli non invasivi e alzare qualità accertamenti

Padoan annuncia anche rafforzamento azioni contro gioco illecito

Fisco, Mef: controlli non invasivi e alzare qualità accertamenti

Roma, 16 gen. (askanews) - Procedure più semplici, controlli non invasivi e innalzamento della qualità degli accertamenti, contrasto all'evasione e l'elusione fiscale. Queste le priorità indicate dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan nell'atto di indirizzo per il conseguimento degli obiettivi di politica fiscale per gli anni 2016-2018.

Il documento - si legge sul sito del Mef - è rivolto all'amministrazione finanziaria in tutte le sue articolazioni (Dipartimento Finanze del Ministero, Agenzie fiscali, Guardia di Finanza) e indica linee guida operative, nelle rispettive competenze, con l'obiettivo di migliorare i servizi resi ai contribuenti, favorire l'adempimento spontaneo agli obblighi fiscali, prevenire e contrastare l'evasione e l'elusione fiscale.

Il Dipartimento Finanze, che cura la governance del sistema fiscale, procederà alla revisione delle convenzioni con le Agenzie fiscali (Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Agenzia del Demanio) "sulla base alle migliori esperienze straniere e delle indicazioni delle organizzazioni internazionali più qualificate".

Le convenzioni dovranno prevedere specifici obiettivi di incremento del livello di adempimento spontaneo degli obblighi tributari, del livello di efficacia dell'azione di prevenzione e contrasto all'evasione fiscale, delle frodi e degli illeciti tributari, misurabili sulla base di precisi indicatori.

Le Agenzie nelle loro attività operativa si focalizzeranno sulla centralità del rapporto con il contribuente attraverso una più incisiva semplificazione delle procedure e nell'ottica di favorire l'adempimento cooperativo. Tra le priorità la prevenzione e il contrasto all'evasione e all'elusione fiscale per ridurre il tax gap, assicurando, secondo il principio del controllo amministrativo unico, controlli non invasivi.

L'atto di indirizzo del Ministro Padoan pone quindi l'accento sul miglioramento della qualità degli accertamenti attraverso l'utilizzo di tecnologie digitali e strumenti telematici. Il Ministro si sofferma anche sul rafforzamento delle azioni di prevenzione e di contrasto del gioco illecito, anche per quanto attiene i profili di divieto della pubblicità dei giochi a tutela dei minori.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech