domenica 22 gennaio | 17:39
pubblicato il 14/nov/2013 17:04

Fisco: Mef, 49% contribuenti sono lavoratori dipendenti. Autonomi 5%

Fisco: Mef, 49% contribuenti sono lavoratori dipendenti. Autonomi 5%

(ASCA) - Roma, 14 nov - L'83% dei contribuenti italiani possiedono un reddito da lavoro dipendenti o da pensione. In particolare, i lavoratori dipendenti risultano essere il 49%.

I contribuenti che dichiarano un reddito da lavoro autonomo o da attivita' di impresa sono invece il 5%. Questo e' quanto emerge da una nuova analisi statistica delle dichiarazioni presentate nel 2012 (anno d'imposta 2011) per la prima volta sulla base del reddito prevalente dei contribuenti, dal dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia.

In sintesi, su 41,3 milioni di contribuenti, 20,1 milioni sono contribuenti con reddito da lavoro dipendente, mentre solo 2,1 milioni sono quelli che dichiarno un reddito da attivita' autonoma.

Inoltre, confrontando redditi posseduti e prevalenti, emerge che, nell'ambito del reddito da lavoro dipendente e da pensione la percentuale di soggetti che possiede tali redditi come prevalenti supera il 90%. La percentuale scende all'89% e 83% se si considerano i redditi d'impresa e di lavoro autonomo abituale. All'estremo opposto e' il caso dei possessori di redditi da fabbricati, in cui la percentuale di prevalenza e' solo del 10%.

I soggetti con reddito da lavoro dipendente prevalente dichiarano un reddito medio di 20.680 euro, il 53% detiene soltanto tale reddito di specie (questi soggetti sono concentrati prevalentemente nelle fasce di reddito medio-basse, fino a 20.000 euro), mentre il 39% dichiara tale reddito insieme a terreni e fabbricati (nelle classi piu' alte). Per i pensionati, i soggetti con reddito prevalente da pensione sono piu' di 14 milioni (93% di coloro che dichiarano reddito da pensione) e dichiarano un reddito medio di 15.790 euro. Circa il 40% detiene solo il reddito di specie ma rilevante e' la percentuale di casi di compresenza con redditi da terreni e fabbricati (53%). Anche in questo caso la sola presenza del reddito di specie caratterizza le classi di reddito da pensione piu' basse mentre la presenza di altri tipi di reddito, in particolare di terreni e fabbricati, incide maggiormente sulle classi piu' alte.

Infine, i soggetti con reddito d'impresa prevalente sono circa 1,5 milioni (89% di coloro che dichiarano reddito d'impresa), per un valore medio di 20.469 euro; un terzo detiene solo reddito di specie mentre la percentuale di soggetti che detiene anche redditi da lavoro dipendente e' del 3,7%. Le imprese familiari sono circa 175.000 e sono localizzate prevalentemente in Lombardia e Veneto. I contribuenti che dichiarano un reddito complessivo maggiore di 100.000 euro (oltre 25.000 imprenditori) operano prevalentemente nelle attivita' ''farmaceutiche' (14,9%) e di ''promozione finanziaria' (9,1%).

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4