domenica 26 febbraio | 02:17
pubblicato il 20/mag/2013 12:00

Fisco/ Fassina: Iva si può evitare tassando prime case di pregio

Il viceministro: mancata sospensione sarebbe per il 15% dei casi

Fisco/ Fassina: Iva si può evitare tassando prime case di pregio

Milano, 20 mag. (askanews) - Il congelamento dell'Iva "costa per il 2013 2,2 miliardi di euro che è esattamente, euro in più euro in meno, l'ammontare del gettito Imu proveniente da quel 15% di proprietari di prime abitazioni di maggior valore per i quali, assieme agli altri, è scattata la sospensione del pagamento". Lo afferma, in un'intervista al Corriere della Sera, il viceministro dell'Economia Stefano Fassina. "Le materie sono diverse ma il bilancio è unico", avverte il viceministro. Intendendo con questo, scrive il quotidiano, che in sede di riforma dell'Imu a settembre, assieme alla Tares e alla revisione della fiscalità immobiliare, l'alleggerimento dell'imposta sulla prima casa potrebbe essere rimodulato lasciando così in piedi le risorse per finanziare sin da ora il congelamento dell'Iva. "Così non ci sarebbe alcuna caduta recessiva", dice.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech