sabato 10 dicembre | 08:30
pubblicato il 18/apr/2013 17:46

Fisco: dialogo Confindustria-Agenzia Entrate per migliorare rapporti

(ASCA) - Roma, 18 apr - Andrea Bolla, presidente del Comitato Tecnico Fisco di Confindustria, ha presentato oggi - nel corso della riunione del Comitato che si e' tenuta nel pomeriggio in Confindustria alla presenza del direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera - un'iniziativa volta a migliorare il rapporto tra le imprese e l'amministrazione finanziaria, per affrontare insieme la complessita' del fisco, potenziando il dialogo e la reciproca fiducia. L'iniziativa - si legge in una nota -, realizzata con il coinvolgimento dell'Agenzia delle Entrate, consiste in una serie di incontri fissati in diverse citta' d'Italia e coordinati dalle Federazioni regionali di Confindustria.

Saranno lo stesso presidente Bolla e il direttore Befera a confrontarsi con i vertici delle Associazioni di Confindustria e degli uffici finanziari locali. Primo appuntamento: Bologna, a fine maggio, per discutere della situazione in Emilia Romagna. ''In questo momento - spiega il presidente Bolla - anche per le conseguenze della crisi che stiamo ancora vivendo, e' essenziale correggere alcune distorsioni e creare un rapporto piu' sereno e leale con i contribuenti. Il fisco deve essere meno vessatorio e piu' collaborativo, riconoscere e incentivare i comportamenti corretti e trasparenti delle imprese. A tal fine, e' senz'altro necessaria un'azione normativa: una legislazione piu' chiara e piu' certa, un prelievo meno pesante su lavoro e imprese, una giustizia tributaria efficiente e adempimenti snelli e semplici. In attesa di un interlocutore politico che possa realizzare queste riforme, pero', chi puo', ha il dovere di muoversi.

Confindustria vuole farlo, assumendosi la responsabilita' di agire per un nuovo modello di relazioni tra il fisco e i contribuenti, cominciando a impegnarsi in prima persona proprio laddove i problemi sorgono e si avvertono di piu', sul territorio, la parte piu' importante e sensibile del nostro sistema industriale''. ''Siamo molto contenti dell'invito di oggi - spiega Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle Entrate - e abbiamo dato la nostra piena disponibilita', perche' rappresenta un proficuo momento di confronto diretto con gli imprenditori. Siamo consapevoli che, nel tempo, si sono stratificati una serie di adempimenti che gravano sulle imprese. Proprio per questo stiamo lavorando, anche con Confindustria, per semplificarne alcuni eliminando in via amministrativa quelli per cui non e' necessario un provvedimento legislativo. E contiamo di farlo entro fine maggio, proprio per dare - insieme all'accelerazione dei rimborsi fiscali - un segno tangibile della volonta' dell'Agenzia delle Entrate di andare incontro il piu' possibile alle esigenze che provengono dal mondo produttivo.

Non bisogna dimenticare che l'attivita' dell'Agenzia delle Entrate contro l'evasione fiscale, che costituisce sicuramente uno tra i principali fattori di ostacolo a una concorrenza leale, significa tutelare le imprese sane e la loro capacita' innovativa a beneficio dello sviluppo economico complessivo del Paese''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina