lunedì 05 dicembre | 03:59
pubblicato il 16/nov/2011 15:40

Fisco/ Corte Conti: Tasso evasione al 36%, Italia dopo la Grecia

Inferiore soltanto alla Spagna. Siamo al 18% del Pil

Fisco/ Corte Conti: Tasso evasione al 36%, Italia dopo la Grecia

Roma, 16 nov. (askanews) - L'evasione fiscale in Italia raggiunge livelli di guardia con un "tasso" che arriva al 36%, "inferiore soltanto a quello della Spagna". Ad affermarlo il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, durante un'audizione in commissione Finanze del Senato. Ovviamente, ha aggiunto Giampaolino, ciò non fa che "deprimere ulteriormente il gettito teorico acquisibile". La dimensione dell'evasione fiscale, è al "18% del Pil, secondo le recenti stime del gruppo di lavoro del ministero del Tesoro e colloca il nostro Paese al secondo posto nella graduatoria internazionale guidata dalla Grecia". Ma non basta, perché le "implicazioni del fenomeno emergono ancora più nettamente quando si va a calcolare la pressione fiscale 'effettiva', rapportando il carico impositivo solo al Pil 'dichiarato' al fisco: la pressione fiscale effettiva va corretta verso l'alto, di circa 10 punti rispetto a quella 'apparente', con l'effetto, così, anche di un ampliamento della distanza dai partners europei (a causa del nostro più alto tasso di evasione)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari