martedì 21 febbraio | 11:35
pubblicato il 31/gen/2013 12:03

Fisco: Confsal-Salfi, serve riforma per equita' e rispetto contribuente

(ASCA) - Roma, 31 gen - Il tema del ruolo delle risorse umane nell'amministrazione finanziaria sara' al centro dell'appuntamento di domenica 3 febbraio del Consiglio nazionale della federazione Confsal-Salfi, il piu' importante sindacato autonomo dei lavoratori del sistema agenziale (il sistema comprende l'Agenzia delle Entrate, inclusa l'accorpata Agenzia del Territorio, e l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) e uno dei maggiori in assoluto con il 16 per cento in un settore di 50 mila lavoratori. Vi partecipano oltre 70 dirigenti/delegati in arrivo da tutte le regioni italiane. Saranno presenti anche il segretario generale della Confederazione autonoma Confsal, Marco Paolo Nigi, e il segretario vicario, Fedele Ricciato.

Il consiglio nazionale indichera' gli obiettivi da perseguire nel 2013 a tutela degli interessi, professionali ed economici, della categoria. Da tempo, infatti, si sono abbattuti su di essa sacrifici e tagli a fronte di un aumento dell'impegno lavorativo, anche per l'importanza strategica assunta dal settore nel reperire risorse. In sintesi: aumento del carico da una parte e contrazione di investimenti e di considerazione dall'altra; mancata razionalizzazione del settore; persistente e dispendioso intreccio con la ''politica''; atteggiamento coercitivo e penalizzante nei confronti dei cittadini; assenza di una vera riforma fiscale improntata al valore dell'equita' e al rispetto del contribuente.

Il segretario generale, Sebastiano Callipo, nel suo intervento politico di apertura, illustrera' i punti nodali e le criticita' gestionali del sistema fiscale italiano, la loro influenza sull'assetto e sul funzionamento degli uffici finanziari, con il triplice obiettivo di ottimizzare il rapporto fisco-contribuente, di attuare un'efficace lotta all'evasione e di consolidare e rendere piu' efficiente il modello organizzativo agenziale, con ulteriori investimenti finanziari.

Ad oggi le principali rivendicazioni del settore sono il riconoscimento della specificita' del comparto Agenzie fiscali in sede Aran (Agenzia negoziale per il pubblico impiego); il rinnovo del CCNL bloccato dal 2010; il riconoscimento di un sistema premiale con incentivi adeguati da situarsi nel contesto di un sostanziale recupero della centralita' del ruolo dei lavoratori dell'amministrazione finanziaria.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia