domenica 04 dicembre | 23:46
pubblicato il 14/set/2013 12:04

Fisco: Confesercenti, ingorgo 187 adempimenti da 100 mld. Tetto prelievo

(ASCA) - Perugia, 14 set - ''Per far fronte alla ''tracimazione' della spesa pubblica non ci si e' posto il problema di frenare gli eccessi, ma solo quello di aumentare le entrate. Se almeno seguissimo i consigli dell'economista Fitoussi che ci sollecita a ridurre il prelievo fiscale ed a dare stabilita' di prelievo almeno per 3 anni!''. E' l'appello di Marco Venturi, presidente di Confesercenti, alle istituzioni ed alla platea di imprenditori presenti al Meeting annuale. ''La spesa pubblica ha superato il 50% del PIL - ha detto - la spesa degli Enti Locali e delle Regioni e' cresciuta del 12,6%. Tra ottobre e dicembre prossimo, si creera' un vero e proprio ingorgo fiscale con ben 187 adempimenti (ovvero due al giorno) che ci costeranno quasi 100 mld. Se questo e' il federalismo all'italiana vi dico ''no grazie' - ha sottolineato - perche' le mani del fisco locale nelle nostre tasche prelevano piu' di quello che prende la manona nazionale. A meno che non mettiamo un tetto al prelievo fiscale complessivo, un tetto che tenga conto degli eccessi fiscali e che quindi si collochi al di sotto della pressione fiscale attuale''.

pg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari