martedì 21 febbraio | 15:09
pubblicato il 07/set/2013 13:47

Fisco: Codacons, insostenibile. Non rispetta capacita' contributiva

(ASCA) - Roma, 7 set - Una pressione fiscale ''insostenibile'' che non solo danneggia l'economia e frena i consumi, ma addirittura rappresenta la principale forma di impoverimento degli italiani. Lo afferma in una nota il Codacons commentando lo studio diffuso oggi dalla Cgia di Mestre, secondo cui nel 2013 la pressione fiscale raggiungera' il 44,2% del Pil, un record mai toccato in passato, e ogni italiano versera' nel 2013 per imposte, tasse e contributi ben 11.629 euro. ''Il problema non e' solo quantitativo ma anche qualitativo - spiega il president Codacons, Carlo Rienzi - in quanto la tassazione si e' spostata dalle imposte dirette (Irpef) a quelle indirette (Iva), da quelle progressive a quelle che non rispettano il criterio della capacita' contributiva, impoverendo cosi' il ceto medio''. In tale quadro, Rienzi osserva, infatti, come ''non a caso nel nostro paese i poveri assoluti sono 4,8 milioni, quelli in stato di poverta' relativa addirittura quasi 10 milioni, il 15,8% della popolazione''. red-stt/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia