giovedì 19 gennaio | 22:47
pubblicato il 23/lug/2013 12:46

Fisco: Cisl, via Imu su prima casa non di lusso e stop aumento Iva

(ASCA) - Roma, 23 lug - Procedere alla riforma fiscale che ''deve ristabilire l'equilibrio tra prelievo nazionale e quello locale, stravolto dal federalismo incompiuto. il Governo deve bloccare ogni ulteriore aggravio delle addizionali, ad iniziare da quelli previsti nei recenti decreti. Alla riforma fiscale vanno ricondotti gli stessi interventi correttivi su IMU, TARES, IVA. L'IMU va cancellata sulla prima casa di abitazione non di lusso, cosi' come va cancellata l'IVA al 22%, senza gravare con oneri ulteriori su salari e pensioni''. E' quanto sottolinea il documento approvato all'unanimita' dal Comitato esecutivo della Cisl.

''Per non restare prigioniero degli interessi corporativi e dei poteri forti e assicurare trasparenza, efficacia ed equita', il Governo - sostiene la Cisl - deve realizzare subito il confronto sociale ed interistituzionale sul reperimento delle risorse (revisione della spesa pubblica senza tagli lineari, delle agevolazioni fiscali senza alcuna finalita' sociale, dei contributi alle imprese privi di qualunque selettivita', costi della politica e sprechi istituzionali, riqualificazione del patrimonio immobiliare per una riduzione strutturale del debito pubblico, contrasto alla corruzione soprattutto nella sanita' e negli appalti, lotta contro l'evasione, sostenendo l'impegno dell'Agenzia delle Entrate)''.

Il Comitato Esecutivo ''e' decisamente contrario alla vendita delle imprese pubbliche prospettata dal ministro dell'Economia, per non ripetere, con ENI, ENEL, Finmeccanica, Poste l'esperienza, ad esempio di Telecom,, degli anni 90 tragicamente in perdita per il Paese. Sui costi della politica apprezza il disegno di legge per l'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti e la determinazione del Governo di ricorrere ad un Decreto Legge di fronte alle riluttanze parlamentari, come la sua risposta immediata alla sentenza della Corte Cost. con il disegno di legge costituzionale di abolizione delle Province''.

Il Comitato Esecutivo ''giudica un primo passo positivo il pacchetto lavoro del Decreto L. 76, che pero' va emendato in materia di incentivi all'occupazione, per evitare spiazzamenti tra lavoratori e di rifinanziamento della cassa integrazione in deroga per 1,5 mld, apprezza che sulle tipologie contrattuali non vi siano stati stravolgimenti e soprattutto si sia privilegiato l'affidamento alla contrattazione collettiva. Rispetto all'Avviso comune sulla liberalizzazione dei contratti a tempo determinato per 36 mesi per l'EXPO 2015, per la CISL il discrimine decisivo e' che la flessibilita' va pagata di piu' e limitata ad un tempo determinato e all'EXPO. Per il lavoro non bastano incentivi e flessibilita'. Occorrono le politiche attive per l'occupabilita', la riforma delle Agenzie per l'impiego con il confronto con le parti sociali gia' annunciato dal Governo. L'Esecutivo deve affrontare, con le stesse parti sociali, le urgenze del ripristino del potere di acquisto delle pensioni, dell'emergenza poverta' soprattutto nelle aree metropolitane, ad iniziare dalla non auto sufficienza, del sostegno alla famiglia con politiche promotrici di servizi e di conciliazione. Va infine individuata una soluzione strutturale per gli esodati ed una nuova flessibilita' per l'eta' del pensionamento. Il Comitato Esecutivo sollecita infine il Governo a stringere i tempi per dare certezza alla stabilizzazione dei precari delle PP.

AA.''.

red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale