mercoledì 18 gennaio | 11:31
pubblicato il 06/giu/2013 13:50

Fisco: Cgia Mestre, meglio stop Imu e aumento Iva che taglio tasse

(ASCA) - Roma, 6 giu - ''L'ideale sarebbe quello di togliere l'Imu sulla prima casa, almeno per coloro che nel 2012 hanno pagato fino a 400 euro, di scongiurare l'aumento dell'Iva e di abbassare anche il cuneo fiscale. Purtroppo, vista l'esiguita' delle risorse a disposizione, pare di capire che tutto cio' non potra' essere realizzato''. Lo scrive la CGIA di Mestre che pertanto ''auspica che nell'immediato il Governo Letta scongiuri l'aumento dell'Iva ed esoneri dal pagamento dell'Imu le famiglie piu' in difficolta' (costo totale per il 2013 pari a 4,1 miliardi di euro circa), anziche' ridurre il costo del lavoro che, grazie ai provvedimenti introdotti dal Governo Monti, consentira', per l'anno in corso, di far risparmiare alle imprese 1,6 miliardi di euro di Irap, 3,6 miliardi nel 2014 e altri 3 miliardi per ciascuno degli anni successivi''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa