giovedì 08 dicembre | 11:51
pubblicato il 01/giu/2013 12:39

Fisco: Cgia, 40 anni di aumenti Iva. Italia la peggiore in Ue

Fisco: Cgia, 40 anni di aumenti Iva. Italia la peggiore in Ue

(ASCA) - Roma, 1 giu - L'Iva compie 40 anni e con l'ultimo aumento le entrate sono diminuite di 3,5 miliardi. Lo denuncia la Cgia di Mestre, sottolineando come in Italia la crescita Iva sia la piu' elevata tra tutti i principali Paesi dell'euro. L'associazione dice no a un ulteriore aumento previsto per luglio e avverte: i consumi pro capite sono tornati ai livelli del 1998.

L'Iva e' stata introdotta nel nostro ordinamento fiscale 40 anni fa: in questo periodo di tempo l'aliquota ordinaria e' variata ben 8 volte raggiungendo il valore massimo del 21%, quello attualmente in vigore. E tra un mese, molto probabilmente, subira' un ulteriore incremento di un altro punto percentuale. L'ultimo ritocco e' avvenuto nel 2011: nonostante l'aliquota ordinaria sia salita dal 20 al 21%, il gettito Iva, tra la meta' di settembre del 2011 ed il dicembre del 2012, e' diminuito di 3,5 miliardi di euro.

Certo, scrive la Cgia, la situazione economica generale ha condizionato moltissimo questo esito, tuttavia anche l'incremento dell'aliquota ha sicuramente contribuito a penalizzare le entrate. ''Questo risultato ci deve servire da monito. Dall'inizio della crisi alla fine del 2012 il Pil nazionale e' diminuito di 7 punti percentuali e la spesa delle famiglie di 5. Questa caduta di 5 punti corrisponde, in termini assoluti, ad una diminuzione media della spesa pari a circa 3.700 euro a famiglia. Se non scongiuriamo l'aumento dell'Iva previsto tra un mese - dichiata il segretario, Giuseppe Bortolussi - corriamo il pericolo di penalizzare ulteriormente la domanda peggiorando la situazione economica delle famiglie e quella delle piccole imprese e dei lavoratori autonomi che vivono quasi esclusivamente di consumi interni. La drammaticita' della situazione dei nostri consumi e' stata evidenziata anche dalla Banca d'Italia. Nella Relazione annuale presentata venerdi' scorso, l'Istituto di via Nazionale segnala che in termini pro capite la spesa e' tornata ai valori del 1998: ovvero quella di 14 anni fa''.

L'approfondimento della Cgia di Mestre e' proseguito analizzando l'andamento tenuto in questi 40 anni dall'aliquota ordinaria dell'Iva nei principali Paesi che attualmente costituiscono l'area dell'euro. Ebbene, dal 1973 al gennaio di quest'anno, l'incremento piu' importante si e' registrato proprio in Italia. Se nel 1973 l'aliquota era al 12% ora si attesta al 21%, con un aumento di ben 9 punti. Seguono la Germania, con una variazione di + 8 punti (era all'11%, adesso si attesta al 19%), l'Olanda, con un aumento di 5 punti (16% nel 1973, 21% nel 2013), l'Austria e il Belgio, con degli aumenti registrati nel periodo preso in esame rispettivamente del +4 e del +3. La Francia e' l'unico Paese preso in considerazione da questa analisi che ha visto diminuire il peso dell'aliquota di questa imposta. Se nel 1973 era al 20%, ora si attesta al 19,6% (-0,4).

''Se e' vero che in questi 40 anni - conclude Bortolussi - abbiamo registrato l'incremento d'aliquota piu' significativo, e' altresi' vero che nel 1973 quella applicata in Italia era, ad esclusione della Germania, la piu' contenuta. Tuttavia, se l'aumento previsto dal prossimo mese di luglio non verra' scongiurato, i consumatori italiani si troveranno a subire l'aliquota Iva ordinaria piu' elevata tra tutti i principali paesi dell'area dell'euro''.

com-rba/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
L.Bilancio
L.Bilancio: via libera definitivo alla manovra con 166 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni