sabato 21 gennaio | 05:47
pubblicato il 01/feb/2014 11:15

Fisco: Cgia, 'mattone' nel mirino. Nel 2014 +3 mld di tasse su immobili

Fisco: Cgia, 'mattone' nel mirino. Nel 2014 +3 mld di tasse su immobili

(ASCA) - Roma, 1 feb 2014 - Il 'mattone' e' sempre piu' nelle mire del fisco, con l'obiettivo di fare cassa: nel 2014 il peso fiscale sugli immobili superera', infatti, i 52 miliardi di euro, ben 2,9 miliardi in piu' rispetto al 2013, complice anche l'introduzione della Tasi.

Lo decretano i dati dell'Ufficio studi della Chia diffusi oggi. ''Se in questi ultimi otto anni il prelievo legato alla redditivita' degli immobili e' rimasto pressoche' uguale - dichiara il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - quello riferito ai trasferimenti di proprieta' e' addirittura sceso del 23%, a seguito della fortissima crisi che il mercato immobiliare ha subito in questi ultimi anni''. ''Solo il gettito riconducibile al possesso dell'immobile - aggiunge il segretario Cgia - ha subito un vera e propria impennata: dal 2007 ad oggi e' cresciuto del 78%. Tra l'Imu, la Tasi e il nuovo prelievo sui rifiuti, quest'anno pagheremo quasi 31 miliardi di euro. Questo importo incide sul prelievo totale per quasi il 60%. Tenendo conto di tutto il sistema fiscale che grava sul mattone, nel 2014 i proprietari di immobili pagheranno quasi 3 miliardi in piu' rispetto al 2013. Una buona parte di questo aumento va addebitato all'introduzione della Tasi che appesantira' il prelievo fiscale soprattutto sui proprietari di seconde e terze case e su quelli che possiedono un immobile ad uso produttivo''. La Cgia ricorda che negli ultimi 8 anni il prelievo sui rifiuti e' aumentato del 66% (era pari a 4,6 miliardi, ora ha raggiunto quota 7,6 miliardi), mentre l'imposta che grava sugli immobili (prima Ici ora Imu) ha fatto salire il carico fiscale del 53%. Nel 2007 il gettito era di 12,7 miliardi, nel 2014 sfiorera' i 19,5 miliardi di euro. Tuttavia, la voce che ha subito la variazione percentuale piu' ''violenta'' e' stata quella riferita alle successioni/donazioni: +390%. Se nel 2007 l'Erario aveva incassato 106 milioni di euro, nel 2014 il gettito previsto raggiungera' i 520 milioni di euro.

com-stt/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4